Home Page - Anai-it

23/02/2018
Vai ai contenuti

Menu principale:




10 Febbraio la giornata per non dimenticare
Martiri italiani: Le "Foibe" del Carso.

Patrocinio morale progetto Amore oltre ogni confine Italia - Iraq
Cari Amici,
ho concesso il patrocinio morale  all’Associazione Ampio Raggio, presieduta dal CMS dott. Antonino Autorino, in servizio presso il Reggimento Logistico Taurinense in Rivoli (TO), associazione che raggruppa personale militare e volontari civili e che ha lo scopo di portare nelle missioni all’estero materiale didattico, abbigliamento, giocattoli e giochi ludico-creativi per i bambini degli orfanotrofi delle martoriate regioni in guerra, con l’autorizzazione del Comando Operativo di Vertice Interforze e attraverso l’ausilio del Contingente Militare  in atto e dell’autorità consolare in loco. Il materiale al momento necessario è di genere didattico e nuovo (quaderni,matite, temperamatite, colori, album da disegno, gomme per cancellare): se avete possibilità di donare questo materiale, anche in quantità limitata, comunicatemelo affinché io possa dirvi dove inviarlo.
Grazie e cordiali saluti.
Gen. Vincenzo DE LUCA
Presidente Nazionale degli Autieri d’Italia
P.S. Analoghe iniziative le avete potuto leggere sui vari numeri de L’Autiere nel passato.

XXIX Raduno Nazionale Portogruaro-: Prezzi Camere - Errata Corrige
lo specchio con i prezzi delle camere che sostituisce quello inserito nel Notiziario de L’Autiere n. 60





24 settembre 2017 -  la sezione Autieri di Bergamo
la sezione Autieri di Bergamo, si è ritrovata per festeggiare il 15° di fondazione del gruppo Autieri di Comun Nuovo.
La mattinata si è presentata con un nubifragio, che non lasciava intravedere nulla di buono, ma il nostro Santo patrono San Cristoforo, ha messo una parolina perché la giornata si tramutasse in una splendida giornata di sole.
Alle ore 9,30 c’è stato il ritrovo nell’area feste del Comune, gli Alpini del locale gruppo, che sono gemellate con il nostro gruppo Autieri, si sono messi a disposizione per offrire agli intervenuti, un piccolo rinfresco di benvenuto.
Alle ore 10,00 come da programma, all’esterno dell’area feste, che è anche la sede del gruppo Alpini di Comun Nuovo, iniziava la manifestazione, schierati tutti i partecipanti, si ordinava, ALZABANDIERA, dopo il canto degli Italiani, si è voluto depositare un mazzo di fiori al monumento agli Alpini, portato da un Alpino e un Autiere, accompagnato dal capo gruppo Alpino Picenni e Autiere Spreafico, il Sindaco Dott. Moriggi Ivan e il Coll. Scognamiglio rappresentante il 3° Cerimant di Milano.
Sotto il vigile controllo del cerimoniere Vecchierelli, si dava il via alla sfilata, aperta da una campagnola, seguita dalla fanfara Alpina della Ramera, a seguire la corona, il Gonfalone Comunale, le autorità intervenute, le associazioni d’Arma presenti, (nella stessa giornata, si sono svolte altre tre manifestazioni provinciali, Fanti, Artiglieri e Bersaglieri, bisognerebbe che ci fosse una riunione provinciale di Assoarma, per non far coincidere le manifestazioni) un gruppo della protezione civile comunale e A.N.A. a chiudere la sfilata le bandiere e i labari degli Autieri seguiti dalla popolazione intervenuta.
Le Sezioni Autieri rappresentate erano: Milano, Lecco, Seregno; Como, Franciacorta con il gruppo di Coccaglio, Abbiategrasso con il gruppo di Mede, Oltrepò Pavese, Salò, Valle Trompia, le Sezioni provinciali d’Arma erano gli Alpini e l’A.N.A.E., la bandiera dei Combattenti e Reduci di Comun Nuovo, un rappresentante della Cavalleria, il gagliardetto del gruppo Alpini di Comun Nuovo con una squadra della protezione civile.
Dopo il primo tratto di sfilata, per le vie cittadine, si è arrivati nella piazza antistante la parrocchiale, dove ad attenderci c’era il parroco di Comun Nuovo Don Claudio Brena, finita la Santa Messa il socio Tommaso Catti leggeva la Preghiera dell’Autiere .
Usciti dalla parrocchiale, per rinquadrarci e continuare la manifestazione, la fanfara Alpina della Ramera intonava L’inno degli Autieri, ripreso il corteo, si giungeva d’innanzi al monumento ai Caduti di Comun Nuovo e posti gli alfieri si dava l’ONORE AI CADUTI, la corona era seguita dal Vice Presidente Nazionale Gen. Cav. Lo Iacono, il Presidente di Bergamo Cav. Uff. Alborghetti, il Sindaco Dott. Moriggi e il Coll. Scognamiglio, resi gli Onori, il parroco Don Brena benediva la corona e iniziavano le allocuzioni, prendeva la parola il presidente di Bergamo, il sindaco di Comun Nuovo, il Vice presidente Nazionale, il delegato regionale e il capo gruppo di Comun Nuovo.
Terminata questa parte di cerimonia, si riformava il corteo che continuerà a sfilare per le vie cittadine sino all’area feste di Comun Nuovo, dove si darà, il rompete le righe.
Durante il rancio, svolto nel ristorante Nettuno a Comun Nuovo, si consegnavano due targhe ai famigliari dei fondatori del Gruppo Autieri di Comun Nuovo, Moretti e Passera, una terza targa è stata donata al Capo Gruppo Alpini di Comun Nuovo Picenni, per suggellare il gemellaggio con il nostro Gruppo Autieri ed è stato premiato con il diploma di Esperto del volante il socio Silvio Stefano Nobili.
 La Sezione Autieri di Bergamo ringrazia tutta l’amministrazione comunale di Comun Nuovo, il capo gruppo degli Alpini di Comun Nuovo Picenni, per la disponibilità e l’aiuto concreto nella riuscita della manifestazione e al capo gruppo Spreafico con tutti i soci del gruppo, un plauso per aver dato lustro e fatto conoscere l’Associazione Nazionale Autieri d’Italia.



Sezione di Terni
Il giorno 20 gennaio 2018, presso  la Chiesa di San Salvatore in Terni, si è celebrata la festa di San Sebastiano,  patrono della Polizia Municipale. Alla celebrazione, officiata da S.E. Mons.  Giuseppe Piemontese, vescovo di Terni-Narni-Amelia, oltre al Col. Federico  Boccolini, comandante della Polizia Municipale era prente il sindaco di Terni,  Sen. Leopoldo Di Girolamo, autorità civili e militari ed Associazioni d'Arma e  Comattentistiche. La Sezione ANAI di Terni è stata rappresentata dal  Vice-Presidente aut. Adriano Dottori. Nella foto, il Vice-Presidente Dottori  fotografato con rappresentanti di altre associazioni.


Scuderia Autieri D'ITALIA


Sezione A.N.A.I. del Polesine
PIASTRINA DI RICONOSCIMETO DEL FANTE ANTONIO TIRONI DI OCCHIOBELLO (RO)
RITIRATA NEL EX FRONTE DEL DON
La sezione A.N.A.I. del Polesine, in data 20 Gennaio 2018, ha presenziato con la sua bandiera alla cerimonia della consegna ai famigliari, in particolare alla sorella Giustina, la piastrina di riconoscimento del Fante Antonio Tironi, disperso nel ex fronte del Don durante la Seconda Guerra Mondiale. Oltre alla nostra sezione presente alla cerimonia erano presenti Il Sindaco di Occhiobello (RO) Daniele Chiarioni, Assoarma di Rovigo, Associazione Nazionale del Fante di Rovigo, Associazione Nazionale Bersaglieri di Rovigo, Associazione Nazionale Carristi d’Italia Sezione Rovigo, Associazione Nazionale Carabinieri Sezione di Occhiobello, Associazione Nazionale Alpini Sezione di PadovaLa sezione A.N.A.I. del Polesine, in data 20 Gennaio 2018, ha presenziato con la sua bandiera alla cerimonia della consegna ai famigliari, in particolare alla sorella Giustina, la piastrina di riconoscimento del Fante Antonio Tironi, disperso nel ex fronte del Don durante la Seconda Guerra Mondiale. Oltre alla nostra sezione presente alla cerimonia erano presenti Il Sindaco di Occhiobello (RO) Daniele Chiarioni, Assoarma di Rovigo, Associazione Nazionale del Fante di Rovigo, Associazione Nazionale Bersaglieri di Rovigo, Associazione Nazionale Carristi d’Italia Sezione Rovigo, Associazione Nazionale Carabinieri Sezione di Occhiobello, Associazione Nazionale Alpini Sezione di Padova.
   
Il 19 aprile 1941, Antonio Tironi, risponde alla chiamata di leva, viene assegnato alla "Fanteria"; il 16 gennaio 1942 è inquadrato nel "278° Reggimento Fanteria - Divisione Vicenza". Con lo stesso Reparto nel mese di ottobre 1942 parte per il fronte russo. La "Divisione Vicenza" è l'ultima Divisione che raggiungerà il fronte del fiume Don. I ranghi erano formati da soldati scritturali, provenienti dai distretti militari, da richiamati di altri fronti al limite dell'età, qualche carcerato, che aveva "barattato " la pena o la riduzione della stessa andando al fronte, e da Soldati di leva del 1922, che non avevano ricevuto adeguato addestramento effettuato tra Pozzuolo del Friuli, Gorizia, Palmanova e Cervignano.
Poco equipaggiata, la "Divisione Vicenza" inizialmente fu impiegata in appoggio al Comando del Corpo d'Armata Alpino di Rossosch, di guardia a magazzini e alla lotta contro i partigiani. Con lo sfondamento operato dal 15 dicembre 1942 dall'Armata Rossa sulle postazioni tenute dalle "Divisioni Ravenna e Cosseria", la "Divisione Julia" venne mandata a tamponare nel settore della Kalitva. Mossa tardiva in quanto i fanti e i carri armati sovietici avevano già superato il fiume Don. Le postazioni iniziali della "Julia" furono occupate da parte della "Vicenza". Molti saranno i caduti, i dispersi e i prigionieri nelle vicende che vedranno la "Vicenza" impegnata nelle battaglie del ripiegamento a fianco delle divisioni alpine.
Il Fante Antonio Tironi viene dichiarato Disperso alla data (generica) del 31 dicembre 1942. Il piastrino di riconoscimento è stato trovato da kolkosiani, lavorando il terreno agricolo nel villaggio di Saprina dopo  il disgelo del marzo 1943 e donato dal Consigliere Nazionale Della Associazione Alpini Ferdinando Sovran, che da molti anni si reca in Russia alla ricerca delle sepolture di nostri Caduti, da segnalare poi a Mindifesa/Onorcaduti di Roma, unico competente per le riesumazioni. Reduci Italiani dalla prigionia e Veterani russi hanno confermato a Sovran che spesso i Soldati dell'Armata Rossa sul Prigioniero o sul Caduto facevano il gesto disumanizzante di strappare la collanina con il piastrino e lo gettavano per terra, come dire "mi hai invaso, ti tolgo il nome".

Notizie apparse oggi 21 Dicembre 2018 su RovigoOggi, Gazzettino Rovigo, la Voce di Rovigo    


Gli Autieri classe 1950 che hanno fatto il servizio militare a Torino nella Caserma Montegrappa e Scuola Applicazioni d'Arma attendono con gioia l'incontro con il loro Comandante Ten. Gen. Vincenzo DE LUCA per ricordare i momenti trascorsi durante il servizio militare, e attualmente iscritti nella Sezione Autieri di Modena. Hanno anche il desiderio di incontrare all'epoca il Capitano Vincenzo Lo Iacono che appare nella foto centrale. e amico del Ten. Gen. Vincenzo DE LUCA. Vedi foto ricordo degli eventi.













Custodia e cura dei Sacrari/Sepolcreti dislocati in varie zone del territorio nazionale
Il Commissariato Generale per le Onoranze ai Caduti ha  evidenziato con una circolare sull’argomento, la proficua collaborazione,  instaurata già da tempo, con alcune Associazioni d’Arma per la custodia e cura  dei Sacrari/Sepolcreti dislocati in varie zone del territorio nazionale: tale  azione si è rivelata importante e ha contribuito a preservare, mantenere e  custodire i Luoghi Sacri della memoria, rendendoli maggiormente fruibili ai  numerosi visitatori.
Questi luoghi, concepiti, progettati e realizzati con  l’idea di renderli perpetui nel tempo, necessitano di continue e complesse cure  affinché la loro conservazione sia assicurata e il loro aspetto abbia sempre il  dovuto decoro.
Il Commissariato chiede di valutare la possibilità di  avviare o rafforzare la collaborazione indicata, con azioni sostanziali  finalizzate alla custodia, cura, manutenzione e valorizzazione dei Luoghi della  Memoria, attraverso appositi accordi e convenzioni con le Associazioni d’Arma e  i Comuni.
Le Sezioni ANAI e i Soci che intendono partecipare al  progetto in argomento, in relazione all’esistenza sul proprio territorio di  Luoghi della Memoria, sono pregati di segnalare con urgenza la loro eventuale  disponibilità.
Ten.Gen. Vincenzo DE LUCA
Presidente Nazionale degli Autieri  d’Italia

Sabato 6 Gennaio 2018


Festa e la cerimonia di inaugurazione Associazione Nazionale Autieri D’ITALIA
SEZIONE DEL POLESINE
 Sabato 6 Gennaio 2018 a Concadirame (RO) abbiamo festeggiato gli “Autieri Polesani” e presenziato all’inaugurazione della sede dell’Associazione Nazionale Autieri d’Italia Sezione del Polesine. Dopo la rituale Santa Messa presso la Chiesa della Beata Vergine Maria del Rosario posta su Via San Gregorio, si è svolta la cerimonia degli onori ai caduti con la deposizione della corona di fiori. In corteo con labari e bandiere delle varie sezioni ANAI presenti e delle altre associazioni (Bersaglieri, Fanti, Carristi, Nastro Azzurro, Artiglieri del Polesine) che hanno voluto essere partecipi, si è proceduto allo svolgimento della sfilata presso la sede ANAI Sezione del Polesine presso le ex scuole elementari “Collodi” in via Bassa, 1. Al consueto taglio del nastro tricolore hanno partecipato l’Assessore del Comune di Rovigo Antonio Saccardin e il Comandante Provinciale Ten. Col. Antonio Rizzi, il Comandante di Compagnia il Maggiore Salvatore Gibilisco dell’arma dei Carabinieri e il Presidente di Assoarma di Rovigo Paolo Vaccaro. Per tutti i graditi ospiti la sezione del Polesine ha offerto un piccolo conviviale rinfresco. Delle Associazioni ANAI presenti ricordo in particolare: il Presidente ANAI Sezione di Bondeno, Fabio Cavicchioli; il Presidente ANAI Sezione di Modena Cav. Luciano Bianchini; il Presidente ANAI della Sezione di Codigoro, Pietro Piva; il Presidente ANAI della Sezione di Vicenza, Mauro Caldarde; il Presidente ANAI della Sezione di Portogruaro, Vittorio Battiston. Durante il pranzo sociale, presso il ristorante Nuova Smeralda, si è svolta la consegna di tre benemerenze della Presidenza Nazionale. Agli Autieri Luciano Stocco e Luigi Marchetto è stato consegnato il “Volate d’Oro” per aver guidato veicoli per oltre 50 anni e all’Autiere Roberto Guidorzi il “Benemerito del Volante” per aver guidato veicoli per oltre 40 anni.
       

"la Sezione ANAI di Roma  ha il piacere di  pubblicare il seguente storico filmato girato dall'Istituto LUCE negli anni  cinquanta presso l' allora Scuole della Motorizzazione."
Milano 19.12.2017 Cerimonia di Fine Anno della Sezione di Milano.2017

Milano 18.12.2017 - Saluto di Commiato Personale 3° CERIMANT

Raduno degli Autieri della Sezione ANAI di Seregno, svoltosi il 10 dicembre  2017



Articolo uscito sul giornale locale della Provincia di Milano inerente l'attività di educazione stradale svolta dall'ANAI




Associazione Nazionale Autieri d'ITALIA
Trasmetto in allegato copia del campione del distintivo magnetico da taschino dell’Associazione che si intenderebbe realizzare per le cariche e per i soci che volessero acquistarlo. Il distintivo ha sulla parte bassa l’eventuale carica ricoperta: il costo del distintivo sarebbe, orientativamente, di € 9 cadauno, in relazione alla quantità richiesta. Le sezioni che intendano acquistare il distintivo, comunichino la quantità richiesta e le cariche da riportare entro il 30 gennaio 2018.
Cordiali saluti. Vincenzo DE LUCA


Il 16 dicembre scorso la sezione di Roma ha  organizzato, presso il museo storico della motorizzazione militare , per gli  Ingegneri iscritti all'ordine di Roma e Provincia, un seminario intitolato La  evoluzione della motorizzazione militare. Relatore Colonnello Domenico  Franchitto. Al termine dei lavori  i partecipanti hanno visitato il museo  accompagnati dal Direttore Cippitelli.


SEZ. OLTREPO PAVESE
Sabato 16 dicembre nel Municipio di Santa Maria della Versa il Sindaco Maurizio Ordali ha ricevuto la visita del Brigadier Generale del British Army (Esercito Inglese) Dr. Sam Piercy Evans, accompagnato dalla moglie Raffaella con lo zio Carlo, e dalla figlia Arianna. Il Generale Evans, che fa parte del Royal Logistic Corps (l'equivalente inglese degli Autieri italiani) ha raggiunto la casa comunale con gli amici Claudio Pastore e Dante Crosignani, rispettivamente Presidente e Consigliere della Sezione Autieri Oltrepo Pavese. Con l'occasione ha donato al Sindaco un crest del suo Reparto  - a ricordo dei militari inglesi periti in guerra e nelle missioni di pace - da esporre al Sacrario dedicato ai Caduti di tutte le Guerre, che ha provveduto a visitare accompagnato dal responsabile, il consigliere comunale Lino Fulgosi. Successivamente ha visitato la sede degli Autieri , dove ha ricevuto in omaggio il gagliardetto e alcuni gadget della sezione a ricordo dell'evento.
Presidente ASSOCIAZIONE NAZIONALE AUTIERI D'ITALIA SEZ. OLTREPO PAVESE Aut. Claudio Pastore


Sezione di Terni
Venerdì  15 dicembre 2017, presso la Caserma “Gen. Passarelli” di Terni, ha avuto luogo  l’avvicendamento del Direttore del Polo di Mantenimento delle Armi Leggere tra  il Col. Co. Ing. Ezio Vecchi, cedente ed il Col. Co. Ing. Giuseppe dei Bardi,  subentrante. Alla cerimonia erano  presenti il Comandante dell’Arma Tramat, Maggior Generale Arnaldo Della Sala; il  Sindaco di Terni, Sen. Leopoldo Di Girolamo; il Prefetto, Dr. Paolo De Biagi; il  Questore, Dr. Antonino Messineo ed il vice presidente della Regione Umbria Fabio  Paparelli. La Sezione ANAI di Terni  era presente con i due Vice presidenti Cav. Eufridio Pascucci e aut. Adriano  Dottori. La cerimonia si è conclusa  con un vino d’onore. Nella foto gli  autieri schierati durante la cerimonia.


Sezione di Terni
Il giorno 10 dicembre  2017, presso il ristorante Old Passion di Acquasparta, si è svolto il consueto  convivio annuale della Sezione ANAI di Terni. Con l’occasione si è provveduto  anche al rinnovo delle tessere da parte degli iscritti al sodalizio. Durante il pranzo il  Delegato Regionale, Col. Luigi Bigaroni, consultati preventivamente i Presidenti  delle Sezioni ANAI di Foligno e Todi, ha consegnato a Don Tino Crudo il decreto  di nomina a Cappellano delle Sezioni ANAI della Regione  Umbria. Il Col. Bigaroni ha  altresì tributato un attestato di benemerenza ai soci Cristian Almasi e Nicola  Mariotti che si sono prodigati nella raccolta di materiale scolastico  distribuito in seguito, tramite le scuole, agli studenti le cui famiglie versano  in difficoltà economiche. Successivamente il  Col. Bigaroni ha distribuito tre tessere a tre nuovi iscritti  all’Associazione. A conclusione del  convivio la Sezione ANAI ha consegnato a Don Tino Crudo, direttore del Banco  Alimentare ONLUS, la somma necessaria all’acquisto di circa 170 panettoni che  serviranno a completare altrettanti pacchi di generi alimentari che il Banco  distribuirà per Natale alle famiglie che versano in stato di  bisogno. Il giorno 11 dicembre  2017, il Vice Presidente della Sezione ANAI di Terni, aut. Adriano Dottori, in  rappresentanza della Sezione, ha presenziato, nella cattedrale di Terni, al  precetto natalizio presieduto da S.E. Mons. Giuseppe Piemontese, Vescovo della  Diocesi di Terni, Narni e Amelia. Alla cerimonia erano presenti autorità  militari e civili e varie Associazioni d’arma e combattentistiche. Nella foto un momento del  convivio.


04 - Novembre - 2017

Sezione di Milano

01 - Dicembre - 2017

Il Gruppo Autieri di Capriate San Gervasio
Il Gruppo Autieri di Capriate San Gervasio, ha partecipato alla colletta alimentare con il Vice presidente sezionale Zucchetti e i soci Vitali e Medici la Sezione ringrazia il gruppo di Capriate San Gervasio, per aver dado visibilità alla nostra Associazione.


Sezione di Terni
Il Col. Luigi  Bigaroni,  Delegato  ANAI  per la Regione Umbria, ha tenuto una conferenza sulla sicurezza stradale a  favore degli studenti dell’Istituto Professionale di Stato per l’Industria e  l’Artigianato di Todi. La conferenza,  proposta al Preside dell’Istituto, Prof.   Marcello Rinaldi, dal socio aut. Cristian Almasi, si è tenuta presso  l’Aula Magna dell’Istituto per Geometri della stessa città. A fare gli onori di  casa, la vicepreside dell’I.P.S.I.A., prof.ssa Raffaella Mastrangelo. L’incontro ha riscosso il plauso del  corpo insegnante e degli studenti. Nella foto un momento della  conferenza.


Consiglio Nazionale Permanente delle Associazioni d’Arma
COMUNICATO STAMPA
Nel corso dell’Assemblea del Consiglio Nazionale delle Associazioni d’Arma (ASSOARMA)   del 15 novembre u.s. i Presidenti Nazionali dei Sodalizi hanno espresso la loro  profonda riprovazione per  il  ripetersi,  in  occasione  della  Festa  delle  Forze  Armate  e  nell’ambito  delle celebrazioni  del centenario della Grande Guerra, di manifestazioni ostili rivolte a monumenti dedicati ai Caduti o a Unità  militari  dal  glorioso  passato,  che  sono  culminate  nel vilipendio  alla  Bandiera  Nazionale esposta a Vittorio Veneto. Anche  la  stampa  e  la  televisione  di  Stato  hanno  più  volte  riportato,  dandone  con particolare  ed insistente risalto, episodi del conflitto intesi a porre esclusivamente in luce aspetti negativi di eventi e di  comportamenti  che -  per quanto espressione di una aspra e rigida disciplina  certamente non più accettabile nel modo di sentire dei giorni nostri -   sono da prendere tuttavia in considerazione nel contesto storico ed operativo dell’epoca. Aspetti questi che   non costituirono certo il carattere essenziale di quei soldati e soprattutto di quei Comandanti  che seppero superare con ammirevole fermezza i momenti più difficili del conflitto e portare poi l’Esercito  alla vittoria. Tali  attacchi  sono  chiaramente  espressione  di  deprecabili  sentimenti  intesi  a  denigrare le  Forze Armate  tuttora  latenti  nell’animo  di  quanti  ancor  oggi  non  vogliono  riconoscere i  Valori    ed  i Principi per cui tanti  si sono  sacrificati in nome del dovere di cittadini e dell’ amore di Patria. In  questa  circostanza  le  Associazioni  d’Arma  vogliono  ancora  una  volta  affermare  con profonda convinzione  e  nello  spirito  della  nostra Costituzione,   il   pieno  ed  obiettivo rispetto  della   realtà storica e il riferimento ad un passato  di cui si sentono fortemente  ed orgogliosamente eredi.
Ten.Gen. Vincenzo DE LUCA

Cari Amici,
ho recentemente sottoscritto con la “Fondo Salute Società cooperativa europea “ una convenzione per la prevenzione in campo sanitario, che può essere d’interesse anche per i nostri soci. I servizi offerti e le modalità d’iscrizione, assolutamente libera e personale, sono presentati nell’allegato.
Cordiali saluti.
Ten.Gen. Vincenzo DE LUCA


Sezione di Terni
Il giorno 12 novembre  2017, in località Portaria di Acquasparta (TR), per il 14° anniversario della  strage di Nassiriya, si è svolta la commemorazione dei caduti, organizzata dalla  locale Società di Mutuo Soccorso per iniziativa del Presidente Renzo Spoldi. La cerimonia ha avuto inizio con la  celebrazione della S. Messa, seguita da una preghiera presso il locale cimitero  ed il successivo alzabandiera presso il monumento ai caduti. Erano presenti il sindaco di  Acquasparta, Avv. Roberto Romani, il Comandante della locale Stazione dei  Carabinieri e le Associazioni d’arma degli autieri, degli alpini, dei  bersaglieri, dei carabinieri, dei carristi, dei marinai, dei mutilati ed  invalidi di guerra e dei vigili del fuoco. Per la Sezione ANAI di Terni erano  presenti il cappellano Don Tino Crudo, che ha concelebrato la S. Messa e  benedetto il monumento ai caduti; il Presidente della Sezione, Col. Luigi  Bigaroni; i vicepresidenti Cav. Eufridio Pascucci e aut. Adriano Dottori ed il  socio Avv. Sergio Befani. Il  Presidente della Società di Mutuo Soccorso, prima di cedere la parola al  sindaco, ha ricordato i caduti della prima guerra mondiale che hanno sacrificato  la propria vita per delineare i confini dell’Italia. Il sindaco di Acquasparta ha dato  lettura del messaggio del Presidente della Repubblica, mentre il cappellano Don  Tino Crudo ha sottolineato il ruolo delle FF.AA. quali costruttori di pace sia  in patria che nelle missioni all’estero. La cerimonia si è conclusa con un  convivio organizzato presso la sede della Società di Mutuo  Soccorso. Nella foto il labaro  degli autieri schierato a fianco del monumento ai caduti durante la  cerimonia.


Sezione Oltrepo Pavese
Venerdì 10/11/2017 presso la Caserma "Giuliani" di Piacenza si è svolta la cerimonia per il cambio del Direttore del Polo Nazionale Rifornimenti tra il Brig. Gen. Pietro Barbera (cedente)  e il Brig. Gen. Dionigi Maria Loria (subentrare), alla presenza del Comandante Logistico dell'Esercito, Gen.C.A. Leonardo Di Marco e del Capo Dipartimento Tramat, Magg.Gen. Arnaldo Della Sala,  e di numerose autorità civili,  militari e religiose. L'ANAI era presente con le Sezioni di Piacenza e Oltrepo Pavese,  con i rispettivi Presidenti Col. (ris)  Giovanni Barbieri e Aut.  Claudio Pastore.
 

 



Protezione Civile dell’ANAI di Roma
Sabato 14 ottobre 2017 si è svolta nelle piazze di Roma e del Lazio la campagna nazionale della Protezione Civile denominata “Io non rischio”.Al fine di diffondere la cultura della prevenzione, i volontari di Protezione Civile dell’ANAI di Roma, hanno fornito ai cittadini materiale e nozioni di come comportarsi in caso di calamità naturali, come terremoti e alluvioni, illustrando ai visitatori dello stand appositamente allestito in piazza del popolo il comportamento da tenere in caso di un evento sismico.
Generale Leonardo Frenza


Sezione di Prato - Giorgio Panariello testimonial di "Io non rischio"
Prato, in piazza Duomo la giornata della campagna nazionale per le buone pratiche della Protezione civile

PRATO. Il 23 ottobre prossimo la Commissione consiliare 4, presieduta da Massimo Carlesi, inizierà l’esame del nuovo Piano di Protezione Civile che il Comune adotterà in via definitiva entro la fine dell’anno. È il calendario annunciato stamani in piazza Duomo, durante la seduta pubblica della Commissione consiliare 4, tenutasi tra gli stand di “Io non rischio”, la campagna nazionale per le buone pratiche di Protezione Civile, promossa dal dipartimento, che si svolge in contemporanea in 103 piazze italiane. Nel pomeriggio in piazza Duomo è intervenuto il comico Giorgio Panariello, testimonial della manifestazione. Look sportivo e foulard giallo dell'iniziativa “Io non rischio” intorno al collo.


Il 10 di ottobre una delegazione di soci della sezione ANAI di Roma ha partecipato, nella splendida sala della Protomoteca del  Campidoglio,  ad una interessantissimo convegno organizzato da ASSOARMA, con la  partecipazione fra gli altri conferenzieri, dell'Onorevole Buttiglione e il Generale  Buscemi, intitolato LA MANOVRA IN RITIRATA DA CAPORETTO AL PIAVE."
IL PRESIDENTE DELLA SEZIONE ANAI DI ROMA
                  GEN. Leonardo FRENZA


Cerimonia del 16 settembre della sezione franciacorta





Leggi l'articolo




Gli "autieri " presenti al raduno Nazionale dei Carristi a Pordenone

Autiere Cesare Pezzoli

Sezioni Venete Riunite
Il 30 luglio scorso, come di consueto, si è svolto il pellegrinaggio al forte di monte Verena (VI). Hanno partecipato alla cerimonia:
·       in rappresentanza dei Comuni di Creazzo il Vice Sindaco Carmela Maresca;
·       per il Comune di Thiene la consigliere Silvia Turra;
·       Per l’Associazione Nazionale Autieri d’Italia:
o  Il Consigliere nazionale: Efrem Zennaro;
o  il delegato regionale e Presidente Sezione di Treviso Brig. Gen. (r.) Aldo Marandino;
o  Il Presidente della Sezione del Polesine Aut. Maurizio Stocco;
o  Il Presidente della Sezione di Vicenza Sig. Mauro Caldarde;
o Rappresentanti delle sezioni di:Thiene, Breganze, Cavazzale Dueville, Treviso, del Polesine, Vicenza, Portoviro e COMO.
·       Il Presidente provinciale dell’Associazione artiglieri di Vicenza all’intera cerimonia: Renato Vivian;
·       Il Presidente dell’Associazione artiglieri di Creazzo: il Ten. Romio Nereo;
·       Per la sezione alpini di Breganze il Ten. Sperotto,
·       L’associazione nazionale Combattenti e reduci di Breganze.
Merita una particolare menzione la presenza dell’ Aut. Piero Rusconi Classe 1927, della sezione di Como che ha raggiunto, sulla seggiovia, il forte Verena a 2.019 metri di altitudine per presenziare alla cerimonia.
Cenni storici
Il forte Verena è stata una fortezza italiana costruita tra il 1910 ed il 1914 a difesa del confine italiano con l'impero austro-ungarico (lungo la linea di confine che attualmente si può collocare tra la provincia di Vicenza ed il Trentino) a 2.019 metri di altitudine sulla sommità dell'omonimo monte. Il forte si trova nel territorio comunale di Roana, e si affaccia con pareti a picco sulla sottostante val d'Assa.
Alle ore 4 del 24 maggio 1915 dal forte Verena partì il primo colpo di cannone da parte italiana sull'Altopiano dei Sette Comuni. Il 12 giugno 1915, neanche 20 giorni dopo l'inizio del conflitto, un proiettile da 305 mm a scoppio ritardato perforò la corazza ed esplose all'interno della polveriera uccidendo il comandante Umberto Trucchetti, due sottotenenti e 43 uomini.
Il 22 maggio 1916, durante la Strafexpedition, la posizione fu occupata dalle truppe austro-ungariche in mano alle quali rimase per il resto della guerra.
Brig. Gen.  Aldo  MARANDINO
E' nata la Sezione A.N.A.I. del Polesine!
Oggi, 18 giugno 2017, in Rovigo il Vice Presidente nazionale Col. Andrea Prandi, delegato dal Presidente nazionale Ten. Gen. Vincenzo De Luca, ha consegnato la Bandiera nazionale al Presidente della nuova Sezione del Polesine Aut. Maurizio Stocco. Hanno preso parte alla Cerimonia il Presidente della provincia di Rovigo: Marco Trombini; Il Vice Sindaco di Rovigo: Ezio Conchi; il Presidente del Consiglio comunale: Paolo Avezù; Il Direttore della 5^ SERIMANT di Treviso: Col. Sergio Conte; il Vicepresidente della sezione Nazionale: Andrea Prandi, il delegato regionale F.V.G. Graziano Mei; il Delegato regionale Veneto: Brig. Gen. Aldo Marandino. Il parroco del Duomo di Rovigo don Gabriele Fantinati, dopo aver benedetto la nuova Bandiera, ha celebrato nel Duomo la Santa Messa del Corpus Domini ricordando gli Autieri caduti nell'adempimento del proprio dovere.Tra gli intervenuti anche il Consigliere nazionale: Efrem Zennaro.Il Delegato Regione dell'Umbria: Col. Luigi Bigaroni.
Numerosissime le Sezioni ANAI intervenute provenienti: dall'Umbria, Emilia Romagna, Lombardia Friuli Venezia Giulia e ovviamente dal Veneto. Un grazie a tutti perché la loro presenza ha reso solenne una semplice cerimonia. Un "in bocca al lupo" e buon lavoro al Presidente e a tutto il Consiglio sezionale del Polesine. Viva l'Italia Viva gli Autieri.
Il Delegato Regionale Veneto
Brig. Gen. Aldo  MARANDINO
    


"Sono l'Autiere Paolo Vignato, res. attualmente a Vicenza, della classe  1934, appartenente allo scaglione nov. 1955, Car a Siena, il servizio a Firenze  presso il 7° Autoreparto. Desidererei essere contattato da commilitoni dello stesso reparto in  particolare da quelli che sono stati in servizio presso la Fortezza da Basso.  Tel. fisso 0444564239, mob. 3483936870."

TeF Channell Magazine

Video SPECIALE 4 NOVEMBRE 2013

MUSEO DELLA MOTORIZZAZIONE

per una corretta visualizzazione usa








 

Torna ai contenuti | Torna al menu