Home Page - Anai-it

25/09/2022
Vai ai contenuti

Menu principale:



            
Sezione di Bergamo
Sabato 17 settembre a Presezzo, il locale Gruppo A.I.D.O., intitolato al M.O.V.E. Magg. Salvatore Fortunato, ex Comandante BTG Logistico Legnano, ha festeggiato il 45° di fondazione, alla cerimonia, oltre che i Gruppi A.I.D.O. della Bergamasca è stata invitata anche la Sezione Autieri di Bergamo, in quanto il M.O.V.E. Magg. Fortunato era un Comandante Logista, ucciso da un suo soldato, andato in escandescenza nel 1984, la manifestazione è cominciata con una sfilata per le vie cittadine di Presezzo, sino al Monumento del Donatore che si trova nei pressi del Cimitero locale, deposizione di un mazzo di fiori, per ricordare tutti i Donatori andati avanti, ricomposto il corteo, ci si è recati in Piazza del Tricolore Autieri d'Italia per l'esecuzione del Canto degli Italiani, Santa Messa, e lettura della Preghiera del Donatore, al termine rinfresco offerto dal locale Gruppo A.I.D.O., per la Sezione Autieri di Bergamo erano presenti la Bandiera Sezionale, il Gruppo di Cavernago con il socio Del Carro, il Gruppo di Romano di Lombardia con il socio Sica e consorte, il Presidente Natale Oldoni e consorte, il Vice Presidente Rosario Coco, il socio Roberto Previtali e il nostro fotografo Tarcisio Martinelli, che ha documentato l'evento, la Sezione di Bergamo ringrazia  gli Autieri che hanno partecipato alla Manifestazione e dato lustro al nostro sodalizio.
Pezzoli Cesare Leone



Sezione di Terni
Il giorno 10 settembre 2022, presso il ristorante-hotel Lazio di Orte, si è svolto il raduno degli autieri del 3°/sc/1970 che hanno prestato servizio presso il X autoreparto di Napoli per festeggiare il 50° anniversario del congedamento. Per la Sezione di Terni, oltre al presidente della Sez. Mar. Luciano Montesi, organizzatore del raduno, sono intervenuti il Col. Luigi Bigaroni, gli autt. Eufridio Pascucci e Adriano Dottori e la sig.na Laura Bigaroni, socia della Sezione. Al termine del convivio il Mar. Montesi ha offerto un omaggio floreale alle signore presenti. Nelle foto. Il Mar. Montesi e l'aut Dottori e la foto di gruppo.

Sezione di Terni
Il giorno 2 settembre 2022, in località Kolding (Danimarca) il socio della sezione di Terni, aut. Raimondo Matta, ha contratto matrimonio con la sig.na Isabella Altmann.Ai neo sposi gli auguri dei soci delle Sezioni ANAI di Terni e Perugia
Col. Luigi Bigaroni


Sezione "M.llo Mundula" (Sassari)
Celebrata dagli autieri della sezione A.N.A.I. di Sassari la festa del Santo Patrono
Spirito di corpo e grande entusiasmo del direttivo della sezione A.N.A.I di Sassari hanno caratterizzato, dopo due anni di pausa, la celebrazione della sentita festa di San Cristoforo, noto protettore dei conduttori dei veicoli militari e di quanti ne consentono la regolare circolazione (a Sassari il santo è patrono anche dell’antica associazione del “Gremio degli Autoferrotram- vieri”). Come da programma, sabato 23 luglio, di buon mattino, nella loro sede di via Washington i padroni di casa hanno cordialmente accolto le rappresentanze delle associazioni d’arma e combattentistiche. Puntualissimo l’arrivo da Cagliari della rappresentanza della locale sezione, guidata dal Col.llo Costabile Gallucci, delegato regionale dell’ANAI e fervido ispiratore della costituzione della sezione di Sassari. L’esecuzione dell’inno nazionale da parte della banda “Luigi Canepa” ed i rituali squilli di tromba hanno solennizzato l’alzabandiera e preceduto la partenza, verso la S.S. 131 “C. Felice”, di un lungo corteo di auto, scortato da Vigili Urbani e Carabinieri con in testa una jeep “Willis” del 1945, condotta dal tenente Gianfranco Casu,  v. presidente della sezione, con a bordo il presidente, luogotenente Giovanni Mamusi. Sulla jeep era assicurata una pregevole  statua di San Cristoforo, risalente agli anni trenta, contornata da un’elegante decorazione floreale; seguivano moto ed auto d’epoca e numerosi altri veicoli che si sono diretti nel vicino paese di Codrongianos. Nel piccolo centro di 1300 abitanti  alla presenza del sindaco Cristian Budroni ed altri amministratori si sono onorati i caduti con la deposizione della rituale corona d’alloro e l’esecuzione dell’Inno del Piave. Dopo una tappa al cimitero, per onorare un giovane “sassarino”, Angelo Nurra, scomparso a soli 20 anni nel 1999, appena rientrato dalla Bosnia, ove aveva partecipato alle operazioni della Brigata Sassari, il corteo si è quindi diretto nella vicina Basilica di Saccargia. Nell’austero e maestoso monumento del XII secolo in stile romanico-pisano, ubicato al centro di una placida valle, si è tenuta la solenne eucarestia, presieduta dal S.ten. don Gian Paolo Sini, cappellano presso il Comando della base dell’Aeronautica Militare in Cameri (NO) ed animata da un coro tradizionale sardo a quattro voci (coristi Gianfranco Casu, Tore Demelas, Battista Urru, Matteo Tolu, Gavinuccio Pala e Felice Billi, all’organo Franco Sanna). Concelebrante il parroco di Codrongianus Don Gavino Meloni, nell’omelia Don Sini ha ricordato la grande figura di San Cristoforo, “portatore di Cristo”, venerato dagli autieri perché istituzionalmente vocati, si può dire a sua imitazione, al trasporto di uomini e materiali, sia in occasione di eventi bellici, dal 1916 in poi, che in tempi di pace, essendo gli autieri sempre i primi a muovere con le loro autocolonne in occasione di pubbliche calamità (è noto il contributo fondamentale fornito di recente nel trasporto e distribuzione in tutta Italia del vaccino Covid …..). Ultimata la celebrazione con la lettura della preghiera dell’autiere e l’esecuzione del canto tradizionale dei “gosos” di San Cristoforo, melodia risalente al 1600, le autorità ed i numerosi convenuti hanno socializzato nel corso del momento conviviale tenutosi nei locali messi a disposizione dal comune di Codrongianos, l’ente che ha patrocinato l’evento ed i cui amministratori hanno condiviso con gli autieri, i loro invitati e l’ammirata cittadinanza momenti di vera commozione nel  ricordo dei caduti. Le foto sono messe a disposizione dal Signor Ettore Luiu
Ten.  Gianfranco Casu



Sezione di Terni
Il giorno 11 agosto 2022 a Terni, dalle ore 09:30, alla presenza delle autorità cittadine, si è svolta la cerimonia di commemorazione del 79° anniversario del primo bombardamento sulla città di Terni. Dopo la Santa Messa, è stata deposta una corona al monumento ai caduti.Per la Sezione ANAI di Terni sono intervenuti il Presidente Mar. Luciano Montesi ed il vice presidente aut. Adriano Dottori. Nelle foto il monumento ai caduti ed i soci presenti alla cerimonia.



Sezione Oltrepo Pavese
I GRUPPI DI PROTEZIONE CIVILE CREMONESI IN AIUTO DELLA COMUNITA’ DI SANTA MARIA DELLA VERSA
Un violento nubifragio si è abbattuto sul comune di Santa Maria della Versa nella serata del 26 luglio scorso sino alle prime ore del giorno successivo. I danni arrecati al territorio mariense sono stati gravissimi: strade e cantine allagate e invase dal fango, detriti e piante sradicate ovunque, vigneti completamente distrutti.
Il sindaco sig. Stefano Riccardi ha richiesto l’immediato supporto di tutte le associazioni presenti sul territorio per far fronte alle tante richieste di aiuto da parte dei cittadini alluvionati e per ripulire le vie cittadine. Anche la sede della sezione ANAI Oltrepo Pavese (proprio a Santa Maria della Versa) e l’adiacente “Parco Autieri d’Italia” hanno subito ingenti danni.
I soci che normalmente eseguono le manutenzione ordinarie, il giorno successivo alla calamità si sono ritrovati e hanno messo in sicurezza le due aree, ripulendole dai rami caduti e dai numerosi detriti. Grazie a loro, il Grest con i 90 bambini iscritti ha potuto svolgersi regolarmente.
Per cercare di risolvere al più presto i danni provocati dalle piogge torrenziali e dalla grandine, venerdì pomeriggio 29 luglio Dante Crosignani, referente e vice presidente della sezione Oltrepo Pavese, decide di chiedere aiuto all’amico Giuseppe Papa, capo Colonna Mobile ANAI. Mosso dall’istinto di aiutare una comunità amica, Giuseppe Papa risponde con un “Noi ci siamo” e attiva subito i due gruppi di Protezione Civile cremonesi (il Gruppo ANAI di San Bassano e Lo Sparviere – ANAI Crema) per soccorrere la popolazione di Santa Maria della Versa. Il pomeriggio del venerdì stesso viene fatto un sopralluogo con Giovanni Mussi di ANAI Crema e programmato un intervento per il sabato e la domenica con mezzi e volontari. Sono infatti oltre 20 i volontari che arrivano sul territorio e che, arrotolate le maniche, si mettono subito al lavoro di buona lena.
E’ bene sottolineare che la missione è da intendersi come intervento d'aiuto verso una comunità che è sempre pronta a dare supporto in caso di emergenza. Gli Autieri offrono sempre sostegno a chi ha bisogno di assistenza. E’ stato un intervento basato sull’altruismo, perché ciò che muove un volontario non è un ordine, bensì il cuore e la voglia di aiutare il prossimo.
Grande stima e rispetto nei confronti di questi volontari che hanno dato prova sia della loro preparazione e capacità organizzativa, sia della loro generosità. Di fronte alle richieste (tante) dei cittadini e del sindaco, hanno cercato di aiutare tutti. Dante Crosignani ha fatto giungere a tutti loro i suoi accorati ringraziamenti, sia personali che da parte dei cittadini di Santa Maria della Versa. Mentre il sindaco ha dichiarato pubblicamente la loro grande umanità, professionalità e disponibilità.
Un grazie di cuore a questi ragazzi che con i fatti hanno dimostrato che il cameratismo unisce ed esalta più che mai il motto Fervent rotae, fervent animi!
Sempre Autieri!
Manuela Bergami



L’Accademia Militare di Modena saluta il 202° Corso “Onore”
Il 29 Luglio 2022 nel Cortile d’Onore dell’Accademia Militare, si è svolta la cerimonia di chiusura dell’Anno Accademico 2021/2022. A presiedere la cerimonia il Comandante dell’Accademia Militare, Generale di Divisione Davide Scalabrin che, dopo la premiazione degli Allievi distintisi negli studi e nelle discipline militari, ha tracciato un breve bilancio dell’anno appena concluso, ringraziando tutti coloro i quali hanno reso possibile il raggiungimento di risultati di eccellenza. Rivolgendosi poi agli Ufficiali Frequentatori e agli Allievi del 202° corso “Onore” e del 203° corso “Lealtà”, il Generale Scalabrin ha espresso loro tutta la propria soddisfazione per l’altissimo livello raggiunto, sottolineando ai frequentatori che “Nel futuro vi attendono nuove sfide impegnative. Affrontatele con la determinazione che quotidianamente avete dimostrato, fiduciosi e sicuri delle vostre capacità, nonché sempre fedeli al giuramento prestato dinanzi alla bandiera d’Istituto”. Con il proprio sentito “Buona fortuna Allievi Ufficiali del 202° corso Onore”, infine, il Comandante dell’Accademia Militare ha salutato ufficialmente i prossimi sottotenenti del Corso “Onore” che, dopo due anni di intenso impegno, si apprestano in gran parte a lasciare Modena per proseguire la formazione presso le sedi di Torino e Roma. Proseguiranno i loro studi a Modena i futuri Sottotenenti del Corpo degli Ingegneri, del Corpo Sanitario e, da quest’anno, anche gli Ufficiali dell’Arma dei Trasporti e dei Materiali. Quale atto conclusivo del biennio accademico, il Capo Scelto di reggimento, Simone Della Donna, ha consegnato al Comandante dell’Accademia Militare il gagliardetto del 202° corso “Onore”, che sarà conservato nella sala del museo storico dedicata alla custodia delle memorie dei corsi accademici. Con un brevissimo saluto agli Allievi Ufficiali del 202° corso “Onore”, il padrino del corso, Tenente Colonnello Gianfranco Paglia, Medaglia d’Oro al Valor Militare ha voluto sottolineare come la conclusione del biennio accademico segni, in modo marcato e netto, l’inizio di quel complesso percorso che ogni Ufficiale sarà chiamato a seguire per poter raggiungere, in maniera ottimale, gli obiettivi prefissati ed essere in grado di fronteggiare tutte le nuove sfide legate al contesto nazionale ed internazionale in cui la Forza Armata sarà chiamata ad operare. Tra le numerose autorità civili e militari presenti anche il Sindaco della città di Modena, Dottor Gian Carlo Muzzarelli, che ha rivolto un indirizzo di saluto al 202° Corso confermando l’affetto e la vicinanza dei cittadini modenesi all’Accademia Militare e all’Istituzione che essa rappresenta, a testimonianza del profondo legame che unisce l’Istituto, e intere generazioni di Ufficiali, alla cittadina emiliana. Accademia Militare di Modena si è svolto la premiazione degli Allievi Ufficiali 1° classificati delle varie discipline militari, Su richiesta del Presidente Nazionale Autieri d' ITALIA, il Presidente della Sezione di Modena ha avuto l'onore di premiare con una borsa di studio offerta dalla Presidenza Nazionale Autieri, l'Allievo Ufficiale primo cassificato Arma Trasporti e Materiali Andrea Sargentoni, il presidente della ezione di Modena ha consegnato durante la cerimonia il Diploma accompagnato dalla lettera del Presidente Nazionale Dott. Vincenzo De Luca.
Cav. Luciano Bianchini Presidente della Sezione Autieri di Modena.


Celebrazione di San Cristoforo, patrono degli Autieri a Porto Viro
Sezione di Terni
Il giorno 24 luglio 2022, presso la cappella dell'Oasi Regina Pacis in Montefiascone (VT) il cappellano degli autieri dell'Umbria, Don Tino Crudo, ha celebrato la santa Messa in onore di San Cristoforo, celeste patrono degli autieri d'italia. Erano presenti il vice presidente della Sezione di Terni, aut. Adriano Dottori e il segretario della Sezione nonché presidente pro tempore della ricostituenda sezione Anai di Perugia, Col. Luigi Bigaroni.Durante la celebrazione, Don Tino ha rivolto un commosso pensiero agli autieri caduti in servizio e a quelli che non sono più tra noi. Al termine della celebrazione una foto di rito.


Sezione di Perugia
Il giorno 24 luglio 2022, presso la cappella dell'Oasi Regina Pacis in Montefiascone (VT) il cappellano degli autieri dell'Umbria, Don Tino Crudo, ha celebrato la santa Messa in onore di San Cristoforo, celeste patrono degli autieri d'italia. Per la ricostituenda Sezione di Perugia, era presente il presidente pro tempore, Col. Luigi Bigaroni, accompagnato dalla sorella Laura, anch'essa iscritta al sodalizio. Durante la celebrazione, Don Tino ha rivolto un commosso pensiero agli autieri caduti in servizio e a quelli che non sono più tra noi. Al termine della celebrazione una foto di rito. Il Presidente Bigaroni ha fatto dono a Don Tino di un olio su tela raffigurante San Cristoforo (nella foto).


Sezione di Bergamo
Domenica 10 luglio, a Calcinate, il locale Gruppo Alpini, ha festeggiato il 40° di fondazione, la giornata è iniziata, con l'ammassamento dei partecipanti, una lunga sfilata, che ha toccato tutti i Monumenti presenti nella piccola Cittadina, Carabinieri, Alpini, Bersaglieri, Granatieri di Sardegna, il Monumento ai Caduti di Calcinate e quello dell'A.V.I.S., terminata la sfilata, c'è stata la Santa Messa, al termine le allocuzioni, alla manifestazione, erano presenti 6 Sindaci dei paesi limitrofi, e 2 Fanfare Alpine, la Sezione Autieri di Bergamo, ha dato una mano nella riuscita della manifestazione, mettendo a disposizione, la jeep del Presidente Oldoni, per il trasporto delle persone non autosufficienti, il nostro Fotografo Martinelli, per documentare l'evento, alla suddetta manifestazione, erano presenti 3 labari Sezionali, Cavernago, Romano di Lombardia e Castelli Calepio, non era presente la Bandiera Sezionale di Bergamo, perché si è voluto dare importanza al Gruppo di Castelli Calepio, in quanto tale raduno, era concomitante, con quello del basso Sebino, ed, era importante far conoscere, che anche nel basso Sebino c'è un Gruppo Autieri, la manifestazione si è conclusa con il rancio di corpo, La Sezione Autieri di Bergamo, ringrazia tutti gli Autieri partecipanti, per aver dato visibilità alla nostra Sezione.
Pezzoli Cesare Leone




FESTA DI SAN CRISTOFORO PROTETTORE DEGLI AUTIERI
25 Giugno - Vigevano (Pv)
Si è svolta nel mese di Giugno nella Chiesa di San Pietro Martire, la tradizionale festa di San Cristoforo protettore degli autieri, organizzata dalla Sezione ANAI Vigevano, alla presenza delle Sezioni ANAI di Abbiategrasso, Bergamo e Novara, delle Autorità Civili, Militari, Associazioni Combattentistiche, d’Arma e di Volontariato della nostra città. Per tutto il giorno è stato possibile far benedire le proprie autovetture nel piazzale antistante la Chiesa. Alle 18:30 si è svolta la Santa Messa, durante la quale sono stati ricordati i fratelli Autieri e tutti i Caduti, al termine della quale si è proceduto con la lettura della preghiera dell’Autiere e con la benedizione dei mezzi delle Forza dell’Ordine e delle Associazioni di soccorso. Grazie alla collaborazione di tutti i partecipanti, anche quest'anno l'evento relativo alla festa del nostro Santo patrono, San Cristoforo si è concluso nel migliore dei modi ed è stata un’occasione per trasmettere alla città i valori e lo spirito degli autieri. I momenti più significativi dei festeggiamenti del 25 Giugno 2022.
Giorgio Franchina Presidente Sez. ANAI Vigevano
Delegato Regione Lombardia




Progetto di “Educazione Stradale” dal titolo "La Buona Strada della Sicurezza"
svolto dall’Associazione nell’Anno Scolastico 2021-2022
Il giorno 8 giugno 2022 si è conclusa l’attività di educazione stradale programmata presso le Sezioni ANAI di tutto il territorio nazionale per l’A.S. 2021/2022, durante il quale i nostri qualificati rappresentanti sono riusciti a svolgere, il progetto di educazione stradale dal titolo “La Buona Strada della Sicurezza”, inserito nella “Piattaforma Nazionale di Educazione Stradale” del Ministero dell’Istruzione, a favore di n. 100 classi e n. 1.829 alunni delle scuole primarie e dell’infanzia. Tale progetto, come noto, è stato ideato dal Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili ed è contemplato negli accordi contenuti nel “Protocollo d’Intesa” stipulato tra il Ministero stesso e l’Associazione Nazionale Autieri d’Italia, con cui si è in stretta collaborazione.
Questi importanti risultati, raggiunti nonostante le difficoltà sostenute per il contenimento della diffusione della pandemia, che in alcune città hanno impedito l’effettuazione dell’attività, ci sostengono nell’impegno e ci gratificano per i sacrifici effettuati dai nostri volontari dell’ANAI, nella nostra “missione educativa”, svolta con passione e dedizione. I frutti ottenuti sono stati suffragati da un crescente interesse per lo svolgimento dei temi trattati durante il progetto, aventi notevoli spunti interdisciplinari per i docenti. In talune città del territorio nazionale siamo stati gratificati dall’immediato rinnovo delle iscrizioni per l’A.S. 2022/2023, da parte di tutte le scuole primarie e dell’infanzia ove abbiamo operato proficuamente nel corrente anno scolastico e nei precedenti, acquisendo già agli atti l’adesione di n. 2.092 alunni iscritti.
Nell’A.S. 2021/2022 l’attività ha coinvolto: 49 classi e n. 930 alunni della Sezione di Milano; 26 classi e n. 426 alunni della Sezione di Roma; 10 classi e n. 206 alunni della Sezione di Treviso; 6 classi e n. 101 alunni della Sezione di Varese; 4 classi e n. 72 alunni della Sezione di Napoli; 3 classi e n. 54 alunni la Sezione di Modena, 1 classe da 25 alunni della Sezione di Bologna ed 1 classe da 16 alunni della Sezione di Novara.
Hanno dato particolare lustro alle cerimonie di consegna degli attestati di merito agli alunni ed agli insegnanti, svoltesi nelle Scuole di Milano e Provincia la presenza del Sindaco di Sesto San Giovanni (MI), dell’Assessore alla Sicurezza del Comune di Milano, degli Assessori e Presidenti delle Commissioni del Municipio 7 e 9 del Comune di Milano e dei Dirigenti delle Polizie Locali territoriali. Di seguito alcune immagini significative delle attività svolte a Milano, Monza e Provincia nell’ambito del progetto “La Buona Strada della Sicurezza” nell’A.S. 2021/2022, pronti ad iniziare per il decimo anno consecutivo questa meravigliosa esperienza con i bambini delle Scuole primarie e dell’infanzia, con la certezza che stiamo contribuendo alla formazione di una generazione di cittadini che abbiano un maggiore senso di responsabilità ed una conoscenza consapevole della sicurezza stradale, dell’ambiente in cui si vive e del rispetto di sé stessi e degli altri.
Brig.Gen.(ris) Francesco Lo Iacono – Coordinatore Nazionale Attività Educazione Stradale dell’ANAI

A.S. 2021-2022 - Insieme alla Scuola Primaria Istituto Presentazione di Sesto San Giovanni (MI)

A.S. 2021-2022 - Insieme alla Scuola Primaria Calasanzio di Milano
A.S. 2021-2022 - Insieme alla Scuola Primaria Giacomo Leopardi di Milano

A.S. 2021-2022 - Insieme alla Scuola Primaria Pareto di Milano

A.S. 2021-2022 - Insieme alla Scuola Primaria Magreglio di Milano

A.S. 2021-2022 - Insieme alla Scuola Primaria Cesare Battisti di Milano

A.S. 2021-2022 - Insieme alla Scuola Primaria e dell'Infanzia Maria Mater Mea di Milano

A.S. 2021-2022 - Insieme alle Scuole Primarie di Seregno (MB)

A.S. 2021-2022 - Insieme alle Scuole Primarie di Senago (MI)

Sezione di Bergamo
Raduno interregionale dei Marinai a Bergamo svoltosi dal 17 al 19 giugno a Bergamo.Nella scorsa, fine settimana, a Bergamo si è tenuto, il Raduno Interregionale dei Marinai d'Italia, le Cerimonie, sono iniziate venerdì 17 giugno,  in Rocca, con una deposizione di Corona, al Monumento ai Caduti dei Marinai, a seguire, Santa Messa nel Duomo di Bergamo, con la esposizione della Statua di Santa Barbara, Patrona dei Marinai, ed è terminata in Piazza Vittorio Veneto, con l'Alzabandiera e deposizione Corone al Monumento ai Caduti di Bergamo, erano presenti le massime Autorità di Bergamo, Prefetto, Comandante Provinciale Carabinieri, Comandante Provinciale Guardia di Finanza, Vice Sindaco, Vice Presidente Provincia di Bergamo, tale giornata non è documentata, fotograficamente, ma la Sezione Autieri di Bergamo, era presente con la Bandiera Sezionale, il sabato, si è tenuta in Provincia di Bergamo, sul lago, un'esercitazione di salvataggio in acqua, a cui non abbiamo partecipato, per impegni già presi, domenica 19 giugno, si è tenuto, il vero e proprio Raduno, con la presenza di 2.000 radunisti, la Sezione Autieri di Bergamo, era Presente con il Presidente Natale Oldoni, l'Alfiere Sezionale, il Labaro di Cavernago, portato dal socio Angelo Del Carro e i soci Michele Occhiochiuso, in veste di Alfiere dell'A.N.A.E. di Bergamo, e il nostro fotografo Tarcisio Martinelli, che ha documentato le fasi della Cerimonia. Comunque venerdì è stata una delusione, per ricordare i nostri caduti, e non solo i Marinai, eravamo solo 4 Bandiere di Associazione d'Arma, e il Presidente Nazionale Onorario dei Fanti Beretta, ma mi conforta, che era presente il Labaro dei Partigiani Cristiani di Bergamo, al quale è affissa la Medaglia d'Oro al Valor Militare del nostro Angelo Gotti, ed è presente anche sul Labaro Provinciale del Nastro Azzurro, quindi 2 Labari e 1 Bandiera, erano rappresentate dal nostro M.O.V.M. Angelo Gotti. Da quando la Sezione Autieri di Bergamo ha intitolato la propria Sezione a Angelo Gotti, è riuscita a far partecipare, alle varie Cerimonie anche Associazioni, che sfilavano solo il 25 aprile, speriamo di continuare così, altrimenti si perdono tutte le tradizioni e la storia. Ma il mio rammarico più grande, è stato al termine delle Cerimonie di venerdì, parlando con un Consigliere Regionale dei Marinai, ho fatto le mie scuse per la poca partecipazione delle Associazioni d'Arma di Bergamo, essendo nel Consiglio Provinciale di Assoarma Bergamo,  in sua risposta, ripeto le parole dettemi, non ci importava la Vostra presenza oggi, ma ci interessa domenica, ci interessava solo la presenza delle Autorità, come vedi, le tradizioni non interessano più a nessuno, è solo una questione di numeri, infatti, forse non lo sapevano neanche i Marinai di Bergamo, ma al Monumento ai Caduti di Bergamo, non c'è solo il bollettino della Vittoria di Diaz, ma dietro c'è anche quello della Marina, che essendo non visibile, viene sempre dimenticato.
Cesare Pezzoli


 
Sezione di Milano
 CERIMONIA CONSEGNA “ATTESTATI DI BENEMERENZA” DEL CENTENARIO RILASCIATI DAL PRESIDENTE NAZIONALE.
Il 15 giugno 2022 si è riusciti finalmente, dopo otto mesi dall’evento, ad organizzare la cerimonia di consegna degli “Attestati di Benemerenza” rilasciati “a suo tempo” dal Presidente Nazionale e, in parte, dal Presidente del Comitato Organizzativo, a tutti coloro che hanno collaborato per la buona riuscita del XXX° Raduno Nazionale del Centenario di Fondazione dell’Associazione Nazionale Autieri d’Italia, svoltosi a Milano dal 29 al 31 ottobre del 2021, alcuni dei quali sono citati a pag. 14 dell’AUTIERE n. 3/4 del 2021 ed altri a pag. 25 e 26 dell’AUTIERE n. 1 del 2022. Tutti i premiati, indistintamente, con solidarietà ed eccelso spirito di corpo hanno dato il loro prezioso contributo e tempo alla realizzazione di uno strepitoso evento che resterà scolpito nella nostra storia associativa e nell’opinione pubblica. Il merito del trionfo è da attribuire ai sacrifici effettuati da un gruppo di uomini e donne, coeso nella comunione d’intenti, che è riuscito a superare le difficoltà per il contenimento della diffusione della pandemia, ed a credere fermamente nell’obiettivo da raggiungere. Ognuno per la sua parte di competenza, ha dato il massimo delle proprie possibilità per dare lustro alla nostra amata Associazione ed alle sue prestigiose finalità associative. Questa è stata la chiave di tale successo che è sotto gli occhi di tutti e che è stato condiviso con il Presidente Nazionale ed il suo staff, con cui il Comitato Organizzativo del Centenario ha collaborato proficuamente e “punto a punto” per la definizione di ogni dettaglio. Un grazie a tutti i componenti del Comitato Organizzativo, fiero di avere avuto l’onore di essere stato il vostro Presidente del Comitato e di avere avuto la vostra eccellente collaborazione. Con Voi abbiamo creato una vera famiglia che terrò sempre nel mio cuore e non dimenticherò mai!
Brig.Gen.(ris) Francesco Lo Iacono



Sezione di Vigevano
Festa San Cristoforo 25-06-2022 Gentilissimi, nella speranza che trovi bene voi e le vostre famiglie, in allegato l’invito alla Festa del nostro Santo Patrono che quest’anno si svolgerà in anticipo il 25 giugno pomeriggio come da programma in allegato. In attesa di un vostro gentile riscontro, vi porgo cordiali saluti Giorgio Franchina Presidente Sez. ANAI Vigevano
 


Sezione Oltrepo Pavese
I bambini dell’Oltrepo Pavese a lezione di botanica dagli Autieri
Martedì 7 giugno, presso la sede della sezione Autieri Oltrepo Pavese, in collaborazione con il Capo Colonna Mobile Nazionale della Protezione Civile ANAI Comm. Giuseppe Papa è stato organizzato un piacevole e importante incontro “verde” con gli alunni delle scuole elementari di S. Maria della Versa. Dopo l’alzabandiera, molto sentito dai piccoli ospiti che hanno cantato all’unisono l’Inno d’Italia con la mano destra sul cuore, Giuseppe Papa ha tenuto una lezione di botanica dove è stato spiegato dettagliatamente l’importanza di piante, fiori, e insetti. Per mettere in pratica quanto illustrato, nell’adiacente Parco dedicato agli Autieri d’Italia, è stata messa a dimora una delle due querce provenienti dalla Calabria dove il gruppo di Protezione Civile di San Bassano le ha salvate dal fuoco degli incendi divampati la scorsa estate. La piccola quercia ora è in buona compagnia insieme alle altre piante nel bel Parco. Tutti i bambini hanno promesso di accudirla e rispettarla proprio come se fosse una cara amica. Crescerà e produrrà le ghiande che serviranno a generare nuove piantine nei boschi devastati dagli incendi. Alla fine dell’incontro gli Autieri hanno offerto una meritata e molto apprezzata merenda, seguita da momenti di spensieratezza e gioco. Grazie di cuore a tutti i soci che erano presenti. Oltre al vice presidente Dante Crosignani, hanno collaborato alla buona riuscita della giornata: Lorenzo Blitto, Caterina Generali, Giorgio Grossi, Angelo Ottini, Roberto Rebasti, Massimo Roda, Gianni Saccoman e Giancarlo Zucchini. Un grazie speciale al Gen. Lugi Dellomonaco che ancora una volta ha voluto partecipare a questo significativo evento e a Don Bruno che è passato presso la sede per benedire la piccola quercia che, d’accordo con gli alunni presenti, è stata dedicata ai bambini ucraini vittime della guerra. E che dire di Giuseppe Papa? Se non ci fosse bisognerebbe inventarlo! Avanti tutta! Ora si pensa ai nuovi obiettivi, tra cui il Grest che terrà impegnati gli Autieri per tutta l’estate e ancora una volta la loro sede e il Parco “Autieri d’Italia” si riempirà di gioia con tanti bambini. Ricordiamoci che la quercia è venerata e rispettata da tutti i popoli della terra per la sua maestosità e possanza. E’ il simbolo della vita, della forza tranquilla e del valore militare. Ispiriamoci alla natura! Ad Majora e... FERVENT ROTAE, FERVENT ANIMI!
Manuela Bergami Sezione Autieri Oltrepo Pavese
   


Sezione di Bergamo
Partecipazione al 208 anno di fondazione dell'Arma dei Carabinieri di Bergamo. Lunedì 6 giugno, nella Caserma di Via delle Valli, a Bergamo, sede del Comando Provinciale, si è tenuta la commemorazione del 208° anno di fondazione dell'Arma dei Carabinieri, su invito del Comandante, Colonnello t. SFP Alessandro NERVI, la Sezione Autieri di Bergamo, ha voluto rendere omaggio a tale evento, con la presenza del Labaro del Gruppo Anai di Cavernago, erano presenti, il Presidente Natale Oldoni, il Vice Presidente Rosario Coco e il Socio, non ché fotografo, Tarcisio Martinelli, dopo 2 anni trascorsi nelle ristrettezze, per via della pandemia, il Comando Provinciale della Benemerita, ha riaperto le porte della sua Caserma, per festeggiare la ricorrenza con le altre Associazioni d'Arma, che anno risposto numerosamente, terminata la fase Istituzionale, con le premiazioni dei Vari Carabinieri, che si sono distinti nell'ultimo anno, il pomeriggio e proseguito, con un abbondantissimo rinfresco, per la Regione Lombardia era presente l'Assessore al Turismo Lara Magoni, un sentito ringraziamento, alle persone che hanno partecipato, e dato lustro alla nostra Associazione, non era presente la Bandiera Sezionale, con molto rimpianto, ma l'Alfiere, non è riuscito a divincolarsi dagli obblighi lavorativi. Cesare Pezzoli


Sezione di Terni
Il giorno 2 giugno si è svolta a Terni la cerimonia per il 76° anniversario della Repubblica.La cerimonia è cominciata alle ore 09:30 con l'alzabandiera e la deposizione della corona al monumento ai Caduti. Successivamente, in piazza Briccialdi, il prefetto Giovanni Bruno ha passato in rassegna il picchetto, le rappresentanze ed i labari. Dopo la lettura del messaggio augurale del Presidente della Repubblica, sono state consegnate le onorificenze. Per la Sezione di Terni erano presenti il Presidente Mar. Luciano Montesi ed il vicepresidente aut. Adriano Dottori (nella foto)

Sezione di Terni
Il giorno 4 giugno 2022 si è svolta a STRONCONE (TR), organizzata dalla locale Associazione Carabinieri, la cerimonia per il 208° anniversario della fondazione dell'Arma. Analoga cerimonia si è svolta il giorno 6 giugno 2022 presso il Comando Provinciale di Terni. Ad entrambe le cerimonie è intervenuta la Sezione ANAI di Terni rappresentata dal Presidente, Mar. Luciano Montesi e dal Vice-Presidente aut. Adriano Dottori. Nella foto un momento della cerimonia di STRONCONE.


Sezione di Milano
Servizio fotografico realizzato durante la festa del 208° Anniversario dell'Arma dei Carabinieri, celebrata a Milano il 6 giugno 2022.




Il 1 giugno 2022 si è svolta presso la Caserma Ugo Mara di Solbiate Olona la cerimonia per la ridenominazione del Reggimento di Supporto Tattico e Logistico al HQ NRDC-ITA, in “33° Reggimento Tattico e Logistico Ambrosiano”, erede e custode della Bandiera di Guerra del 33° Reggimento Logistico Ambrosiano di Milano. Il significativo e storico evento, contraddistinto dalla presenza di numerosi Comandanti in servizio ed in congedo dell'Unità, è stato organizzato magistralmente dall’attuale Comandante di Reggimento, Col. Enrico Ubaldo Gabrielli. Egli è stato il promotore della richiesta avanzata e sancita dallo Stato Maggiore dell’Esercito, ed a Lui va rivolto il sentito ringraziamento di tutti gli Autieri d’Italia, rappresentati dalla Sezione Primogenita di  Milano e dalla Sezione di Varese, accolti nella Caserma Ugo Mara con caloroso affetto, a dimostrazione dell’amalgama e dello spirito di corpo che è sempre esistito tra il personale in servizio al Reggimento e gli appartenenti alla nostra Associazione Nazionale Autieri d’Italia, sin da quando l’Unità era dislocata presso la Caserma Montello di Milano.  Gli onori ai Caduti, presso il Monumento agli Autieri, il saluto alla Bandiera di Guerra del Reggimento da parte di tutti i Comandanti presenti, la Santa Messa celebrata da Monsignor Angelo Frigerio ed il pranzo di corpo, concluso al grido di “Ambrosiano”, “Ambrosiano”, hanno contraddistinto la memorabile celebrazione.








1° Radunointerregionle ASIAGO 22 maggio 2022
Domenica 22 maggio 2022 si è svolto in Asiago (VI) il 1° Raduno interregionale A.N.A.I. organizzato sia per celebrare il 106° anniversario della Battaglia degli Altipiani, quando dal 19 al 22 maggio 1916 venne realizzato il primo grande autotrasporto strategico di truppe e materiali, oltre 120 mila uomini e l’impiego di mille autocarri, per consentire il celere accentramento di truppe sul fronte minacciato dagli austriaci, nella zona degli Altopiani di Asiago che il 70° anniversario dalla costituzione della Sezione A.N.A.I. DI Treviso
Brig. Gen. Aldo MARANDINO

Sezione di Verona
Il giorno 21 maggio 2022, alle ore 11.00, in occasione del 106° Anniversario della Costituzione dell’Arma dei Trasporti e Materiali dell’Esercito e nella ricorrenza della Battaglia degli Altipiani di Asiago e del trasporto logistico condotto dalle truppe automobilistiche, l’Associazione Nazionale Autieri d’Italia – Sezione di Verona intende rendere omaggio ai Caduti Autieri di tutti i conflitti con la deposizione di una corona d’alloro presso il monumento sito in Largo Caldera a Verona. A seguire, è prevista, presso la sede della Sezione in Stradone Porta Palio, 47 a Verona, l’inaugurazione della sala dedicata al M.M.”A”. Carlucci Cav. Donato, già storico Segretario e Vice Presidente della Sezione, recentemente scomparso.
La S.V. è invitata a partecipare alla cerimonia.
Il Presidente Col. Massimo Bubbio




Sezione di Modena
Oggi 20 Maggio 2022 si è svolta nella piazza d'armi la cerimonia del Mak Pi 100 Corso Onore e corso Lealtà. Erano presenti le più alte cariche del Comune di Modena, e il Gen. di Corpo d'armata e dell'Esercito Pietro Serino. Il comandante del'Accademia militare di Modena Generale di Brigata Davide Scalabrin. Erano presenti anche le Associazione d'Arma e l'Associazione Autieri di Modena con la bandiera della Associazione di Modena e Reggio Emilia, Numerosi partecipanti alla manifestazione hanno assistito alla cerimonia sulla tribuna d'onore insiema ai famigliari dei Cadetti. Dopo aver sfilato davanti alla tribuna i cadetti hanno dato un saggio delle discipline che hanno acquisito durante l'anno di formazione. Sono stati premiati alcuni allievi primi classificati nelle varie discipline, ealla fine si è svolta la parata con la sfilata di tutti i cadetti partecipanti alla cerimonia con la sfilata anche di unplotone a cavallo. Allego un breve filmato della cerimonia. Il Presidente degli Autieri di Modena Cav. Luciano Bianchini


Sezione di Modena
CELEBRAZIONE DEL 50° RADUNO INTERREGIONALEDELL'A.N.A.I DELLA SEZIONE DI TRIESTE DOMENICA 24 APRILE 2022 Anche quest'anno come tradizione ormai da anni celebreremo il Raduno Interregionale giunto al suo 50° anniversario nel ricordo dei nostri caduti Autieri della Grande Guerra 1915-1918. Ma anche quelli caduti in pace nei vari teatri del mondo dove sono impegnati per mantenere la pace, libertà e fratellanza fra popoli diversi. La cerimonia quest'anno sarà molto contenuta con deposizione di 2 corone d'alloro ai piedi dei Pili da parte degli Autieri e Soci con la presenza delle Autorità cittadine, speriamo anche nella presenza del nostro Sindaco o di un suo rappresentante. La cerimonia avrà inizio alle ore 10.30 , seguirà la Santa Messa alle ore 11.00 nella Chiesa di Sant' Antonio Vecchio in Piazza Hortis celebrata da Don Paolo Rakic nostro Socio onorario. La Chiesa dista circa 300 metri da Piazza dell'Unità. Si pregano i Presidenti di portare la Bandiera con un proprio Alfiere in modo da degnamente rappresentare i nostri colori. La Sezione di Modena ha partecipato alla manifestazione con la Bandiera sostenuta dal Vice Presidente Cav. Oreste Melchiorri e con il Labaro sostenuto dal Vice Presidente Aut. Giuseppe Leparulo accompagnato dal Presidente della Sezione Cav, Luciano Bianchini. Alcune foto ricordo dell'evento.
  

Sezione di Modena
 ASSOCIAZIONE NAZIONALE AUTIERI D’ITALIA
Raduno del Centenario 1921 – 2021
Milano, 29-30-31 Ottobre 2021
L’Associazione Nazionale Autieri d’Italia nasceva a Milano nel 1921 come Associazione Nazionale Automobilisti in Congedo (A.N.A.C.), per iniziativa e merito di Autieri reduci della Prima Guerra Mondiale che vollero dare continuità allo spirito di corpo che li aveva uniti e sostenuti durante il periodo bellico. Il 29-30-31 Ottobre 2021 Milano è stata sede del Raduno del Centenario, il Trentesimo, per ribadire il grande patrimonio morale e culturale dell’Associazione Nazionale Autieri d’Italia. Importante e numerosa è stata la partecipazione all’evento, culminato nella giornata conclusiva con gli autorevoli interventi del Presidente Nazionale A.N.A.I., Tenente Generale Vincenzo De Luca, del Comandante dei Trasporti e Materiali dell’Esercito e Capo dell’Arma TRAMAT, Maggiore Generale Sergio Santamaria, e del Vice Comandante del Comando Militare della Capitale, in rappresentanza del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito Italiano, Tenente Generale Gerardo Restaino.
La manifestazione è stata patrocinata dal Comune di Milano, Città Metropolitana e Automobile Club di Milano e a cui ha contribuito la Regione Lombardia. La tre giorni di raduno ha visto l’esposizione nel Piazzale del suggestivo Castello Sforzesco dei mezzi motorizzati che hanno fatto la storia dell’Arma TRAMAT, provenienti dalla Collezione Mezzi Storici Marazzato e dal Museo Storico della Motorizzazione Militare. Singolari e caratteristiche erano le divise d’epoca degli Autieri che hanno “accompagnato” i mezzi militari. E nella magnifica cornice di Piazza Duomo, sulle note della “Parata degli Eroi” che riecheggiavano sul sagrato, hanno sfilato gli Ufficiali TRAMAT, i Reparti di Brigata e del Reggimento Logistico “Taurinense”, i Gonfaloni delle Sezioni A.N.A.I. provenienti da ogni parte d’Italia capeggiati dal Presidente Nazionale Tenente Generale Vincenzo De Luca. E così, tra la curiosità e gli applausi, tra i sorrisi e i saluti dei Milanesi accorsi numerosi che hanno accolto con grande entusiasmo ed affetto i partecipanti al Raduno del Centenario, ci si è dati appuntamento, tutti, al prossimo Raduno Nazionale, per ricordare il memorabile passato e per raccontare e raccontarsi con sempre più rinnovato entusiasmo e con lo Spirito di Corpo che da sempre contraddistingue gli Autieri quelle nuove pagine che saranno scritte, di quel romanzo affascinante che ha per protagonista la lunga e gloriosa storia degli Autieri d’Italia, la lunga e gloriosa storia dell’Associazione Nazionale Autieri d’Italia, nella vita militare e nella vita civile. Modena, lì 4 Novembre 2021 - FERVENT ROTAE FERVENT ANIMI
Tenente Autiere Gardinali Dottore Christian
 

lettera e video del Ten.Gen. Restaino in occasione del 105° anniversario dela Battaglia degli Altipiani


Stato Maggiore Dell'Esercito Ordine del giorno all'Esercito

 
Messaggio del Capo di SME
in occasione della Festa dell'Esercito Italiano 2020

Arma Trasporti e Materiali 102 anni insieme


      



"la Sezione ANAI di Roma  ha il piacere di  pubblicare il seguente storico filmato girato dall'Istituto LUCE negli anni  cinquanta presso l' allora Scuole della Motorizzazione."

TeF Channell Magazine Video SPECIALE 4 NOVEMBRE 2013

MUSEO DELLA MOTORIZZAZIONE

per una corretta visualizzazione usa






 

Torna ai contenuti | Torna al menu