Home Page - Anai-it

22/09/2017
Vai ai contenuti

Menu principale:
















Sezione di Bergamo
Come ormai da molti anni il socio Oldoni durante la manifestazione  Caverpala, allestisce un gazebo degli autieri ed espone veicoli d'epoca, con il socio,  era presente il segretario della sezione, molte persone, un po per curiosità e  vecchi autieri ( non iscritti, ma si sono fermati a ricordare la naja trascorsa,  cosa avevano guidato e informazioni sull'associazione ) hanno visitato  il  piccolo stand e ai bambini che passavano si è regalata una bandierina  tricolore. un sincero ringraziamento al socio Oldoni per lo spirito, nel voler far  conoscere l'associazione e la sezione di Bergamo, sta valutando seriamente di  aprire un nuovo gruppo Autieri a Cavernago.



Chi Ricorderà il Sacrificio dei Nostri Soldati che sono morti per la Patria e la Nostra Libertà
quando le Associazioni D' Arma saranno sparite per colpa di uno Stato Italiano Assente su queste Azioni.
Il Milite Ignoto

Dichiarazioni di Solidarietà
 
Chiarissimi Presidenti
Invio l'articolo apparso sulla Gazzetta di  Modena.
La mia Domanda è : Chi ricorderà il Sacrificio dei nostri  Soldati morti per la Patria!!
E' una Vergogna che lo Stato Italiano e il Demanio venga a  chiedere l'affitto a delle Associazioni che con la loro presenza nelle  ricorrenze
principali, Rappresentano le Associazioni di tutte le Armi a  ricordo del sacrificio di tutti i soldati morti per dare all'Italia la Libertà e  Pace al nostro Paese.
Io Grido VRGOGNA  e credo che lo Stato Italiano e Il  Presidente della Repubblica deve intervenire su questo argomento e di respingere  con forza le richieste
del DEMANIO.
Cordiali Saluti

Associazione  Nazionale Autieri d'ITALIA
Sezione  provinciale di Modena
Presidente  Luciano Cav. Bianchini

Caro Luciano,
ho ricevuto con vivo dispiacere la tua comunicazione, che ho  già girato ad Assoarma ed ho chiesto che siai portata a conoscenza dell'on.  Rossi.... Tenete duro, sono con voi !
Un grande saluto.
Gen. Vincenzo DE LUCA
Presidente Nazionale degli Autieri d’Italia

Carissimo Luciano,
È impensabile che,con centinaia di strutture abbandonate ,il demanio ci chieda un affitto per le nostre sezioni. Secondo me è necessario un intervento ad alto livello per risolvere una volta per tutte questa annosa problematica
Un cordiale saluto
IL PRESIDENTE DELLA SEZIONE ANAI DI ROMA
GEN. Leonardo FRENZA

Dire  vergogna è poco; i primi a vergognarsi dovrebbero essere i nostri Capi SMD e  SME.
Tutti  i Presidenti Nazionali delle associazioni d’Arma hanno l’obbligo di interessare  la Presidenza della Repubblica di ciò che è in atto nei riguardi dei nostri  soldati che hanno donato la loro vita per la salvaguardia delle istituzioni che  oggi ci guardano alla stregua dei più cialtroni degli immigrati. Diciamo pure  che non si ha più l’intenzione di presenziare a cerimonie di cambio di qualsiasi  livello e che non siamo interessati a partecipare a parate del 2 giugno e ad  altre ricorrenze istituzionali con obbligo di presenza della solo  Pinotti.
PRESIDENTE E DELEGATO REGIONALE
Brig. Gen. Salvatore CINCIMINO

Onorificenze O.M.R.I.
Cari Amici,
ricevo molto spesso lamentele in merito alla concessione da parte  della Presidenza della Repubblica delle onorificenze di Cavaliere e Ufficiale,  con prospettiva di cancellarsi dall’ANAI per la mancata  concessione.
Voglio allora ricordare la burocratica  procedura che vige in  materia:
-Ogni anno, entro il 15 giugno, , vengono richieste le schede di  proposta debitamente compilate e vistate ed inoltrate dal delegato regionale  ANAI;
-Le schede vengono controllate ed inserite in un file digitale dal  Segretario Generale, inviato entro il 30 giugno alla Direzione Generale   Persomil.
-Persomil, con i suoi tempi tecnici, invia alle Prefetture di  residenza dei segnalati le richieste di informazioni;
-Le Prefetture, con i propri tempi spesso lunghissimi, molti mesi o  talvolta anni, manda le informazioni richieste a Persomil.
- Persomil  seleziona le informazioni, e per coloro che risultano  positive, prepara le schede da inviare al Gabinetto del Ministro della Difesa,  con le proprie proposte.
-il Gabinetto del Ministro con le proposte ricevute prepara una  graduatoria, per la concessione di circa 54 onorificenze l’anno per tutte le  Associazioni (800.000 iscritti circa !).
-il Gabinetto del Mnistro invia alla Presidenza della Repubblica le  proposte e i diplomi per la firma.
-Il Presidente della Republica firma.
-La consegna dei diplomi avviene o attraverso le Prefetture o  attraverso Assoarma alle Associazioni.
Non ho indicato i tempi delle varie fasi, che sono molto variabili  e soggettivi ai vari livelli, normalmente lunghissimi.
Come si vede, questa Presidenza non può intervenire in alcun modo  per ridurre i tempi e non riesce ad avere informazioni indicative perché tutto è  top secret, anche se a fatica qualcosa di molto generico si viene a sapere: vi  assicuro che ho sempre e ripetutamente protestato energicamente nelle varie sedi  istituzionali, ricevendo vaghe promesse, senza seguito alcuno.
Vi chiedo quindi di non pensare che sia la Presidenza nazionale a  non interessarsi, ma è il sistema burocratico statale che crea ostacoli, ritardi  e scarsa attenzione nei riguardi di cittadini che certamente la  meriterebbero.
Ritengo opportuna questa precisazione, che potete portare a  conoscenza dei vostri soci, che giustamente protestano.
A tutti un caloroso saluto.
Gen. Vincenzo DE LUCA
Presidente Nazionale degli Autieri d’Italia

 Sezioni Venete Riunite
Il 30 luglio scorso, come di consueto, si è svolto il pellegrinaggio al forte di monte Verena (VI). Hanno partecipato alla cerimonia:
·        in rappresentanza dei Comuni di Creazzo il Vice Sindaco Carmela Maresca;
·        per il Comune di Thiene la consigliere Silvia Turra;
·        Per l’Associazione Nazionale Autieri d’Italia:
o   Il Consigliere nazionale: Efrem Zennaro;
o   il delegato regionale e Presidente Sezione di Treviso Brig. Gen. (r.) Aldo Marandino;
o   Il Presidente della Sezione del Polesine Aut. Maurizio Stocco;
o   Il Presidente della Sezione di Vicenza Sig. Mauro Caldarde;
o  Rappresentanti delle sezioni di:Thiene, Breganze, Cavazzale Dueville, Treviso, del Polesine, Vicenza, Portoviro e COMO.
·        Il Presidente provinciale dell’Associazione artiglieri di Vicenza all’intera cerimonia: Renato Vivian;
·        Il Presidente dell’Associazione artiglieri di Creazzo: il Ten. Romio Nereo;
·        Per la sezione alpini di Breganze il Ten. Sperotto,
·        L’associazione nazionale Combattenti e reduci di Breganze.
Merita una particolare menzione la presenza dell’ Aut. Piero Rusconi Classe 1927, della sezione di Como che ha raggiunto, sulla seggiovia, il forte Verena a 2.019 metri di altitudine per presenziare alla cerimonia.
Cenni storici
Il forte Verena è stata una fortezza italiana costruita tra il 1910 ed il 1914 a difesa del confine italiano con l'impero austro-ungarico (lungo la linea di confine che attualmente si può collocare tra la provincia di Vicenza ed il Trentino) a 2.019 metri di altitudine sulla sommità dell'omonimo monte. Il forte si trova nel territorio comunale di Roana, e si affaccia con pareti a picco sulla sottostante val d'Assa.
Alle ore 4 del 24 maggio 1915 dal forte Verena partì il primo colpo di cannone da parte italiana sull'Altopiano dei Sette Comuni. Il 12 giugno 1915, neanche 20 giorni dopo l'inizio del conflitto, un proiettile da 305 mm a scoppio ritardato perforò la corazza ed esplose all'interno della polveriera uccidendo il comandante Umberto Trucchetti, due sottotenenti e 43 uomini.
Il 22 maggio 1916, durante la Strafexpedition, la posizione fu occupata dalle truppe austro-ungariche in mano alle quali rimase per il resto della guerra.
Brig. Gen.  Aldo  MARANDINO











Promozione a titolo onorifico per il personale militare delle Forze Armate, cessato
Invio, per quanto d’interesse dei soci, la circolare in allegato,  che riguarda Ufficiali, Sottufficiali e Graduati che non hanno fruito della  promozione prevista fino al 2014.

Gen. Vincenzo DE LUCA

Documento per il Censimento
delle Associaziono d'Arma
  



23/26 Giugno 2017 - Viaggio in Sicilia
Il Presidente della Sezione di Modena Luciano Cav. Bianchini accompagnato dal Vice Presidente Aut. Cap. Magg. Oreste Melchiorri e con le rispettive mogli, si sono recati all'aeroporto di Bologna destinazione Catania in Sicilia per incontrare i Soci iscritti nella Sezione di Modena, dopo essere atterrati a Catania, hanno incontrato ll socio Autiere Innocenzo Viola che è arrivato a Catania in auto partendo da Saracena in provincia di Cosenza, percorrendo oltre 346Km per essere puntuale all'appuntamento. Dopo aver noleggiato una vettura siamo partiti, destinazione Chiaromonte Gulfi. Li abbiamo incontrato il carissimo socio  Autiere Mercorillo Giuseppe. Dopo i soliti abbracci e strette di mano ci siamo recati in un ristorante, durante il pranzo il Vice presidente consegnava una Targa all'Autiere Mercorillo e una targa all' Autiere Innocenzo Viola, per la loro fedeltà alla sezione. Dopo un suntuoso pranzo offerto dall'Autiere Mercorillo , siamo andati a visitare il paese situato tra i monti. Verso il pomeriggio inoltrato abbiamo salutato l'amico Giuseppe e la sua Signora. Siamo ritornati a Catania, proseguendo per Messina e raggiungendo la cittadina di Patti in provincia di Messina dove abbiamo raggiunto l'albergo per riposarci dal lungo viaggio. Il giorno dopo abbiamo fatto una escursione sul Vulcano Etna ammirando il paesaggio Lunare che ci ha lasciato a bocca aperta. Nel primo pomeriggio siamo partiti alla volta di Milo un paesino sotto le pendici del vulcano, lì abbiamo incontrato l'altro socio l'Autiere Cavallaro Andrea, apicultore e produttore di ottimo miele. Dopo i soliti abbracci e baci abbiamo consegnato la solita targa ricordo della sezione per la fedeltà e a ricordo della nostra visita. Verso sera siamo ritornati all'albergo di Patti. Al mattino presto ci siamo messi di nuovo in macchina per raggiungere la nuova destinazione, Mirto paese situato nelle colline e lì abbiamo incontrato l'Autiere Vicario Cirino e l'Autiere Cono Letizia con le rispettive Signore. Anche in questa occasione fra abbracci e strette di mano, siamo arrivati alla Trattoria da Tonino, durante il pranzo il Vice Presidente Oreste ha consegnato le targhe agli amici Autieri. La giornata si è poi conclusa arrivando a casa di Cono Letizia a Torrenova paese in riva al mare. Infine con tristezza abbiamo ripreso la via del ritorno all'albergo a Patti, il giorno seguente abbiamo ripreso la strada per Catania per imbarcarci sul volo per Bologna. Un grazie agli Amici Autieri Siciliani per la loro calorosa accoglienza, Un grazie per la fedeltà che hanno per la Sezione di Modena e un Arrivederci in un prossimo futuro.
Il Presidente della Sezione di Modena Luciano Cav. Bianchini

La buona strada della sicurezza – Caserta -
Sezione ANAI di Napoli dopo innumerevoli tentativi  di sviluppare il progetto  sulla buona strada della sicurezza  presso le scuole primarie di Caserta, finalmente,  e grazie al  prezioso  sostegno  fornito dalla dott.ssa     RAFFAELA TRAMUNTO ,   Preside del  5° Circolo Didattico “ don Lorenzo Milani ” ,   che consapevole dei valori aggiunti che potevano essere forniti agli alunni ,  ha aderito entusiasticamente  alle finalità del progetto tanto da farlo proporre di già ai bambini di 2^ elementare. Il progetto , tenutosi presso la sede centrale del  5° Circolo in Parco degli Aranci  e nel plesso  di via Rossini in Caserta,  è stato portato a termine nei giorni 11 e 12 maggio ’17 dalle volontarie  D.ssa Daniela Cincimino e dalla Sig.ra Anna  Mercone  che,  in un clima di amicizia e cordialità  con le Docenti  e  di amorevolezza con i bambini di 2^ elementare , hanno sviluppato il progetto nella contemplata tematica , adottando una  progettualità  didattica pertinente ai bimbi di sei / sette anni. I bambini, attraverso le manifestazioni sia verbali e scritte, hanno fatto intendere di aver bene condiviso il rispetto di norme e  regole tanto da rappresentarle ai propri genitori.Un sentito ringraziamento alla Preside D.ssa  RAFFAELA TRAMUNTO ,  alle Docenti  impegnate nel contesto del progetto e ai bimbi che nel manifestare vivo  interesse, si sono sentiti  attori  di una rappresentazione che li ha visti protagonisti.
Brig. Gen. (r) Cincimino dott. Salvatore


E' nata la Sezione A.N.A.I. del Polesine!
Oggi, 18 giugno 2017, in Rovigo il Vice Presidente nazionale Col. Andrea Prandi, delegato dal Presidente nazionale Ten. Gen. Vincenzo De Luca, ha consegnato la Bandiera nazionale al Presidente della nuova Sezione del Polesine Aut. Maurizio Stocco. Hanno preso parte alla Cerimonia il Presidente della provincia di Rovigo: Marco Trombini; Il Vice Sindaco di Rovigo: Ezio Conchi; il Presidente del Consiglio comunale: Paolo Avezù; Il Direttore della 5^ SERIMANT di Treviso: Col. Sergio Conte; il Vicepresidente della sezione Nazionale: Andrea Prandi, il delegato regionale F.V.G. Graziano Mei; il Delegato regionale Veneto: Brig. Gen. Aldo Marandino. Il parroco del Duomo di Rovigo don Gabriele Fantinati, dopo aver benedetto la nuova Bandiera, ha celebrato nel Duomo la Santa Messa del Corpus Domini ricordando gli Autieri caduti nell'adempimento del proprio dovere.Tra gli intervenuti anche il Consigliere nazionale: Efrem Zennaro.Il Delegato Regione dell'Umbria: Col. Luigi Bigaroni.
Numerosissime le Sezioni ANAI intervenute provenienti: dall'Umbria, Emilia Romagna, Lombardia Friuli Venezia Giulia e ovviamente dal Veneto. Un grazie a tutti perché la loro presenza ha reso solenne una semplice cerimonia. Un "in bocca al lupo" e buon lavoro al Presidente e a tutto il Consiglio sezionale del Polesine. Viva l'Italia Viva gli Autieri.
Il Delegato Regionale Veneto
Brig. Gen. Aldo  MARANDINO
    
Albo D'Oro Presentazione  ASSOARMA
Cari  Amici,
vi segnalo una meritoria iniziativa a ricordo dei tantissimi Caduti  della 1^ Guerra Mondiale, sintetizzata nella nota  in allegato, che è stata  presentata al CDN di Assoarma del 17 maggio u.s. dal Presidente  dell’Associazione Artiglieri.Vi chiedo di farvi promotori delle ricerche che possono portare a  richiedere per molte famiglie il giusto riconoscimento per i loro cari, seguendo  le procedure indicate nella nota.
Cordiali saluti. Gen. Vincenzo DE LUCA

Sezione di Terni
Il 2 giugno la Sezione ANAI di Terni, rappresentata dal Mar. Luciano MONTESI e dall'Avv. Sergio BEFANI, ha presenziato alla cerimonia per l'anniversario della Repubblica. Il giorno 5 giugno, la Sezione ANAI di Terni, rappresentata dal Vice Presidente, Aut. Adriano DOTTORI, dal Mar. Luciano MONTESI e dall'Avv. Sergio BEFANI ha presenxiato alla cerimonia per il 203° anniversario della Fondazione dell'Arma dei Carabinieri. Nella foto un momento della cerimonia presso il Comando provinciale Carabinieri di Terni.


Sezione di Modena
La Sezione di Modena ha partecipato al cambio della stecca fra i cadetti dell'Accademia Militare di Modena, " MAK II 100 " signfica che mancano 100 giorni per il 197° Corso " TENACIA " per ottenere l'agognata stelletta di Sottotenente. Erano presenti tutte le Associazioni d'arma e sulla tribuna d'onore erano presenti le massime Autorità di Modena, Oltre al Comandante dell'Accademia di Modena il Gen.D. Salvatore Camporeale, dopo lo schieramento sono stati eseguiti gli Onori ai Gonfaloni, Onori alla Bandiera dell'Istituto dell'Accademia Militare, al Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata, Danilo e il Comandante generale dell'Arma dei carabinieri Carmine Adinolfi, al il Prefetto di Modena Maria Patrizia Paba al Sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli al Senatore Carlo Giovanardi e altre autorità accreditate alle ambasciate in Italia. Oltre alle famiglie e amici dei cadetti. E stato premiato dal Comandante dell' Accademia il Magistrato Piercamillo Davigo. Durante la manifestazione sono state consegnate le onorificenze a ufficiali che si sono distinti nelle varie armi.
Il Presidente della Sezione di Modena Luciano Cav. Bianchini
                                  " Vedi il filmato "
Sezione di Modena 21 Maggio 2017
La Sezione di Modena ha festeggiato l'anniversario della festa dell' Arma Trasporti Materiali con un incontro conviviale allo scopo di rinsaldare le relazioni con i  soci della Sezione, Hanno partecipato alla festa il Presidente della Sezione Cavalleria Francesco Nadalini, il Segretario dell'Associazione Artiglieri l'artigliere Calvo e il Segretario della Sezione di Bergamo l'Autiere Cesare Pezzoli. Dopo un brevissimo discorso il presidente si è congratulato con l'Autiere Nereo Tettamanzi Reduce dalla Russia e Cavaliere della Repubblica per i suoi 96 anni e ringrazia tutti i partecipanti per la loro presenza alla festa di questa ricorrenza che ha lo scopo di ricordare l'opera che stanno svolgendo gli Autieri in campo Internazionale. Durante la festa sono stati consegnati i diplomi e attestati di merito agli amici degli Autieri e all'Autiere nuovo entrato Maffi Renato. Allego foto della festa scattate dall'Autiere Cap. Magg. Parmiggiani Gianluca. Il Presidente della Sezione Luciano Cav. Bianchini



Sezione ANAI di Napoli
COMUNICATO
Il sette maggio, dopo che il giorno precedente  la Sezione di Cagliari  congiuntamente al Sindaco di Castellabate dott. Costabile Spinelli e ad altre Sezioni   hanno reso onore ai caduti di tutte le guerre con la deposizione di una corona d’alloro offerta dalla Sezione di Caserta,  si è conclusa splendidamente  il  2° Raduno Interregionale degli Autieri  - organizzato dalla Sezione di Napoli – nella splendida cornice della cittadina di Agropoli (SA). Il Comandante dell’Arma dei Trasporti e Materiali dell’Esercito, Magg. Gen. Arnaldo Della Sala, dopo aver passato in rassegna i radunisti  ( Sezioni di Palermo, Cleto, Ginosa, Rivello,  Piana del Sele, Caserta, Cagliari, Roma, Lucca, Livorno, Garfagnana , Bergamo , Oltrepo  Pavese Genova e Napoli), unitamente al Vice Sindaco dott. Adamo Coppola (autiere doc), al T.V. (CP) Gianluca Scuccimarri e al Brig. Gen. Salvatore Cincimino, alla presenza del Gonfalone della Città di Agropoli, del Medagliere Nazionale dell’Associazione Nazionale Autieri d’Italia ,  delle bandiere e  labari  delle Sezioni , delle Associazioni Combattentistiche e d’arma e reduci di guerra e della liberazione,  ha reso onore ai caduti con la deposizione di due corone di alloro ( autieri e marinai) offerte dall’Amministrazione Comunale di Agropoli. Al termine della suddetta cerimonia il Brig. Gen. Salvatore Cincimino  ha dato lettura del messaggio  pervenuto dal Presidente Nazionale dell’Associazione Ten. Gen. De Luca dott. Vincenzo  e indirizzato agli  Autieri e alle autorità civili e militari. In seguito, una rappresentanza di militari in arme guidata dal Col. t. ISMI  Francesco Saverio Saiardi Direttore del 10° CERIMANT di Napoli  e i radunisti , preceduti dalle note della Banda dell’Arma dei Trasporti e Materiali  - diretta magistralmente dal maestro 1° Mar. Fioravante Santaniello , che il pomeriggio precedente aveva mandato in meraviglia la gente locale con una performance  di  straordinaria bravura – interrotta, di volta in volta, da una straordinaria voce quale  della volontaria Rizzo Cleria -  , hanno sfilato per via Garibaldi con in testa il Gonfalone ed il Medagliere Nazionale tra due ali di folla entusiasta.                                                                                                                                                 Brig.Gen.(ris) Cincimino Dott. Salvatore
  

Tre manifestazioni a cui anno partecipato gli Autieri di Bergamo
1° commemorazione M.O.V.M. Angelo Gotti sul monte Ubione 2° commemorazione M.O.V.M. Fiorenzo Ramacci alla santella di Altino 3° presentazione diario di guerra del Sergente Autiere Ori Belometti Luigi a Villongo padre del Sindaco cittadino a cui la sezione ha donato una targa ricordo per l'evento




"Sono l'Autiere Paolo Vignato, res. attualmente a Vicenza, della classe  1934, appartenente allo scaglione nov. 1955, Car a Siena, il servizio a Firenze  presso il 7° Autoreparto. Desidererei essere contattato da commilitoni dello stesso reparto in  particolare da quelli che sono stati in servizio presso la Fortezza da Basso.  Tel. fisso 0444564239, mob. 3483936870."


Sezione di Udine 63° Anniversario di Fondazione
Mortegliano 02 Aprile 2016 - foto di Maurizio Stocco
   
Ho presenziato il 27 marzo u.s. a Torino al Consiglio Comunale dove  è stata discussa l'interpellanza in merito al Monumento all'Autiere. Sono stato  ricevuto calorosamente dai membri del Consiglio;  l'Assessore  competente ha riferito che si impegnerà per la  manutenzione al nostro  monumento. Il relatore dell'interpellanza , Consigliere Silvio Magliano, ha  proposto a lavori conclusi una giornata di incontro tra Autieri e cittadini  presumibilmente nel 2018.
Consigliere  Nazionale La Valle Cav.  Emilio




TeF Channell Magazine

Video SPECIALE 4 NOVEMBRE 2013

MUSEO DELLA MOTORIZZAZIONE

per una corretta visualizzazione usa








 

Torna ai contenuti | Torna al menu