Home Page - Anai-it

01/12/2022
Vai ai contenuti

Menu principale:



            
BRIGATA ALPINA “TAURINENSE”
REGGIMENTO LOGISTICO “TAURINENSE”
Gli Alpini hanno organizzato una raccolta volontaria per donare un nuovo macchinario al reparto pediatria dell’ospedale rivolese. Rivoli, 29 novembre 2022. Il Comandante del Reggimento Logistico “Taurinense”, Colonnello Giuseppe DE LUCA, a nome del Reggimento, ha consegnato al reparto di pediatria dell’ospedale di Rivoli, cittadina dove ha sede l’unità, una donazione su base volontaria da parte dei militari. L’iniziativa, promossa in collaborazione con l’associazione “Ampio Raggio”, consentirà l’acquisto di un nuovo macchinario elettromedicale per il controllo dell’udito. Nel ricevere la donazione, il Dottor Franco Garofalo, Direttore del reparto pediatria, ha ringraziato gli uomini e le donne dell’unità per il sostegno concreto fornito alla struttura che svolge attività di diagnosi e screening sui neonati.
Capitano Michele MARASCA



Sezione di Belpasso (CT)
Il 12 novembre 2022,in occasione del diciannovesimo anniversario della strage di Nassiriya, una folta rappresentanza della sezione ANAI di Belpasso (CT) , guidata dal presidente Lgt. Salvatore Valenti e dal consiglio direttivo, ha partecipato a Lentini (SR)  alla cerimonia organizzata dall'amministrazione comunale in onore del caporal maggiore capo scelto Emanuele Ferraro, presso il monumento che è stato eretto in sua memoria. Gli Autieri della sezione di Belpasso hanno partecipato accompagnati dalle gentili consorti ed hanno inteso rendere omaggio al sacrificio di Emanuele e più in generale a tutti i caduti di Nassiriya. Durante la cerimonia, alla quale hanno partecipato il Sindaco di Lentini e numerose autorità civili e militari, è stata deposta una corona di alloro al monumento dedicato ad Emanuele.  Successivamente,  le autorità hanno reso omaggio alla tomba di Emanuele ed in tale circostanza, l'Autiere Davide Anzalone, ha deposto un omaggio floreale anche a nome della sezione ANAI di Palermo.
Il Presidente Lgt. Salvatore Valenti
     


Sezione di Bergamo
Domenica 13 novembre, come ogni anno, al Tempio dei Caduti di Bergamo, si è svolta una piccola ma significativa cerimonia, voluta da Assoarma Bergamo per ricordare tutti i Caduti Bergamaschi, in guerra e nelle missioni di Pace, il Tempio dei Caduti di Bergamo, è situato in un luogo, non proprio fortunato, a Sudorno, al di fuori dalle cerchia delle mura di Città Alta, ma sono incisi nelle arcate i nomi di tutti i Bergamaschi Caduti nelle Guerre Mondiali, sia Civili che Militari, ed è seppellito, unica salma, il Generale Marchese Giovanni Marieni, padre dell'Aeronautica Militare Italiana in Libia e Comandante generale del Genio sul Piave, si deve a Lui, se il " nemico " non riusci ad oltrepassare il fiume, con le difese create ha dato l'impulso alla Vittoria, la cerimonia è iniziata con l'Alzabandiera, allocuzioni Autorità, e la Santa Messa, lettura della Preghiera del Soldato, e l'allocuzione del Presidente di Assoarma, la Sezione Autieri di Bergamo, ha concretamente aiutato, per la riuscita della cerimonia mettendo a disposizione sia la trombettiera, che il fotografo, alla cerimonia erano presenti, il Presidente Onorario, il Presidente, il Vice Presidente, la Bandiera Sezionale e il Labaro del Gruppo di Cavernago, e vari Soci, La Sezione Autieri di Bergamo, ringrazia tutte le persone intervenute, che hanno dato lustro alla nostra Associazione, e il fotografo che ha documentato l'evento.
Cesare Pezzoli



Gruppo Romano di Lombardia
Domenica 6 novembre, a Romano di Lombardia, si è svolta la ricorrenza del 4 novembre, come di consueto, il Gruppo Autieri di Romano di Lombardia, ha dato il suo contributo alla riuscita della manifestazione, la mattinata è iniziata con l'ammassamento degli intervenuti, dinnanzi il Comune, ad aprire la sfilata la banda cittadina, gli studenti e le Associazioni civiche e d'Arma, il primo tratto  di corteo è terminato, con la lettura da parte dei ragazzi, di lettere spedite dai Romanesi ai propri cari, durante la 1^ Guerra Mondiale, di queste letture, sono state diluite in  3 momenti, ricomposto il corteo ci si è recati al Monumento ai Caduti di Romano di Lombardia, Alzabandiera, deposizione di una Corona d'alloro, allocuzioni delle Autorità, ricomposizione corteo, con destinazione la Parrocchiale per la Santa Messa, al termine Preghiera del Caduto, e il rompete le righe, per la Sezione Autieri di Bergamo erano presenti il Presidente, il Capo Gruppo di Romano di Lombardia, che ha avuto l'onore di scortare il Labaro del Nastro Azzurro, la Bandiera Sezionale e i Labari di Romano di Lombardia e Cavernago, Autierine e Soci Autieri, La Sezione Autieri di Bergamo, ringrazia le persone che hanno partecipato alla manifestazione e dato lustro al nostro sodalizio, e il nostro fotografo che ha documentato l'evento.
Cesare Pezzoli




BUDRIO (BO) -11 NOVEMBRE -  COMMEMORAZIONE PRESSO LA CASERMA “CIARPAGLINI”
L’11 Novembre 2022, presso la caserma “Agostino Ciarpaglini” di Budrio (BO), sede del 6° Reggimento Logistico di Supporto Generale, ha avuto luogo una sentita cerimonia in ricordo dei Caduti dell’attentato terroristico alla base italiana di Nassiriya, in Iraq, contro le Forze Armate italiane impiegate nell’Operazione “Antica Babilonia”, avvenuto il 12 Novembre del 2003. Alla manifestazione hanno preso parte i sindaci del comune di Budrio e Medicina, i Presidenti e le Bandiere delle Sezioni dell’Associazione Nazionale Autieri d’Italia di Bologna, Modena e Bondeno, oltreché il Vice Presidente Nazionale e numerosi Soci. La breve commemorazione, avvenuta proprio sul piazzale dedicato ai Caduti dell’attentato, ha avuto inizio con lo schieramento di un picchetto composto da militari del Reggimento e la resa degli onori ai Caduti, seguito dalla posa di una corona di alloro sul monumento dedicato al Tenente Automobilista Medaglia d’Oro al Valor Militare Agostino Ciarpaglini, e conclusosi con la lettura della preghiera dell’Autiere. A seguire il Comandante del Reggimento, Colonnello Lorenzo Latini, ha ricordato con viva emozione tutti i Caduti del Reggimento, concentrandosi in particolar modo sui Graduati di Budrio che, in quel lontano 2003, andarono avanti: Alessandro Carrisi, Emanuele Ferrarro e Pietro Petrucci. “Alessandro, Emanuele, Pietro, vi do del tu” ha esordito il Comandante “e vi ringrazio per quello che avete fatto e per come lo avete fatto, assolvendo al vostro dovere fino all’estremo sacrificio”. Le parole del Comandante infine, dense di quei princìpi che a 19 anni di distanza legano in un’indissolubile trama storica e valoriale tutti i militari del Reggimento, hanno rimarcato ancora una volta come la profonda ferita inferta in terra straniera abbia lasciato il posto a una cicatrice ardente, icona di quella devozione e di quel senso di sacrificio che tutti gli appartenenti del “6°” possono, a ragione, fregiarsi Ovunque e con Onore.
Tenente Matteo SICILIA, del 6° Reggimento Logistico di Supporto Generale di Budrio.





BUDRIO (BO) -12  NOVEMBRE - COMMEMORAZIONE PRESSO IL PARCO DELLA MONTAGNOLA
Sabato 12 Novembre si è svolta, presso il Parco della Montagnola di Bologna, la commemorazione della Giornata del Ricordo dei Caduti militari e civili nelle missioni internazionali per la pace. Tale commemorazione, istituita con legge n.162 del 12 novembre 2009, venne istituita in concomitanza dell’anniversario dell’attentato di Nassiriya, giorno in cui morirono 19 connazionali, di cui 17 militari e 2 civili, tra i quali tre Graduati del 6° Reggimento Logistico di Supporto Generale. Le rappresentanze istituzionali della città di Bologna, delle Forze Armate e delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma, ed in particolare il Presidente della Sezione ANAI di Bologna, partecipando a questa cerimonia sobria ma altamente significativa, hanno reso gli onori ai Caduti con la deposizione di una corona di alloro. Al termine della celebrazione uno striscione a supporto delle vittime dell’attentato di Nassiriya, simbolo della vicinanza della cittadinanza, ha evidenziato ancora una volta la naturale ed indissolubile sinergia tra le Autorità Istituzionali e gli abitanti di una città decorata di medaglia d’oro al valor civile, icona di coraggio e abnegazione contro i vili attentanti terroristici. Nella medesima mattinata anche presso il Parco dei Caduti di Nassiriya di Budrio, alla presenza del sindaco della città e della Bandiera della Sezione ANAI di Bologna –a riprova del profondo legame umano che unisce la popolazione con il 6° Reggimento Logistico di Supporto Generale-, sono stati resi gli Onori agli Eroi, militari e civili, che sacrificarono scientemente la propria vita per quei valori di pace e democrazia insiti della nostra Repubblica.
Tenente Matteo SICILIA, del 6° Reggimento Logistico di Supporto Generale di Budrio.




Sezione di Cavernago
il giorno 5 novembre, pomeriggio, a Cavernago si è svolta la commemorazione del 4 novembre, organizzata dal Comune, con le 2 Associazioni d'Arma presenti sul territorio locale, il Gruppo Alpini e il Gruppo Autieri, la cerimonia è iniziata con il ritrovo delle varie Associazioni, Civili e Militari, dinnanzi al Comune di Cavernago, per recarsi, in corteo sino al Monumento ai Caduti di Cavernago, dove si è dato inizio alla cerimonia istituzionale con, l'Alzabandiera, deposizione della Corona d'alloro, e silenzio, terminata questa fase delle celebrazioni, ha preso la parola il Sindaco, terminata la Sua orazione, ci si è recati nell'adiacente Cimitero, ove si è svolta la Santa Messa, terminata, si è data lettura della Preghiera del Caduto, alla cerimonia erano presenti, oltre alle Autorità Comunali, il Comandante della Stazione Carabinieri di Calcinate, la Sezione Carabinieri di Calcinate, la Bandiera dei Combattenti e Reduci, il Gruppo Alpini di Cavernago e le Associazioni civili, la Sezione Autieri di Bergamo era presente con il Presidente, il Vice Presidente, la Bandiera, e i Gruppi di Cavernago, Castelli Calepio e Romano di Lombardia, terminata la cerimonia il Comune di Cavernago, ha offerto un piccolo rinfresco, nella Sede del Locale Gruppo Alpino, la Sezione Autieri di Bergamo ringrazia le persone che hanno partecipato alla manifestazione e dato lustro al nostro sodalizio.
Cesare Pezzoli


Gruppo Comun Nuovo
Il giorno 5 novembre, di mattina, nel Comune di Comun Nuovo, si è svolta la cerimonia del 4 novembre, organizzata dal Comune, con le 2 Associazioni d'Arma presenti sul territorio, il Gruppo Alpini e il Gruppo Autieri, la cerimonia è iniziata con l'Alzabandiera, dinnanzi al Comune, le Associazioni d'Arma, quest'anno, hanno voluto che gli Alfieri delle Bandiere dei Combattenti e Reduci e quella dei Caduti, fossero portate dai ragazzi delle scolaresche, ( diciamo, un passaggio di consegne ), che speriamo, in loro nasca quell'amor patrio, che oggi si sta perdendo, la cerimonia e continuata con un corteo sino alla Parrocchiale, ove si è svolta la Santa Messa, un doveroso appunto, nella Chiesetta adiacente alla Parrocchiale, era composta la Salma di un nostro iscritto, Battista Passera, che anche nel suo ultimo viaggio ha voluto, essere presente, terminata la Santa Messa, si è data lettura della Preghiera del Caduto, riformato il corteo, si è giunti dinnanzi al Monumento ai Caduti, dove una Corona d'alloro è stata collocata ai sui piedi, prima delle allocuzioni, i ragazzi hanno letto delle lettere dal fronte, terminata anche questa parte della cerimonia, e riformato il corteo, con destinazione Area Feste, sede del Locale Gruppo Alpino, si è voluto depositare un mazzo di fiori al loro Monumento, alla cerimonia era presente la Banda Alpina di Scanzorosciate, che ha allietato i partecipanti, dopo il rompete le righe, c'è  stato un momento conviviale, con relativo pranzo, per la Sezione Autieri di Bergamo, erano presenti, il Presidente, il Vice Presidente, i Gruppi di Comun Nuovo, Cavernago e Romano di Lombardia, nonché  la Bandiera Sezionale, la Sezione Autieri di Bergamo, ringrazia tutti gli intervenuti, che hanno dato lustro alla nostra Associazione e il nostro fotografo che ha documentato l'avvenimento.
Cesare Pezzoli


Sezione di Bergamo
Venerdì 4 novembre la Sezioni Autieri di Bergamo, ha partecipato a tre cerimonie, per ricordare la Festa dell'Unità d'Italia e delle Forze Armate, la mattinata è iniziata con la deposizione di una Corona d'alloro al nostro Monumento, sito in Rocca nel Viale delle Rimembranze,  con la presenza del Presidente di Assoarma Bergamo, T.V. Greco, e i labari presenti, dopo la deposizione da parte delle Autorità di 3 corone, ci siamo trasferiti in centro Città per la cerimonia ufficiale, alla torre dei Caduti, gli onori militari sono stati effettuati dai picchetti, allievi Accademia della Guardia di Finanza, 3° Reggimento di sostegno Aquila, Carabinieri, Guardie Carcerarie e Guardia di Finanza, nello schieramento è entrata la Bandiera di Guerra del 3° Aquila, e le Autorità, hanno reso gli Onori alle persone schierate, a seguire L'Alzabandiera, sia Italiana che Europea, deposizione di 5 Corone d'alloro, e allocuzioni, da parte di sua Eccellenza il Prefetto di Bergamo, il Comandante del 3° Aquila e il Sindaco di Bergamo, terminata anche questa seconda cerimonia, Assoarma Bergamo si è recata all'Istituto Vittorio Emanuele II, su invito del Preside, per ricordare i sui 64 caduti, durante la prima guerra mondiale, tutti Ufficiali o Sottufficiali, questo ricordo, non si svolgeva da più di 20 anni, speriamo che sia il principio di una lunga collaborazione, per far ricordare agli studenti, i loro compagni di Istituto, deceduti per l'Unità d'Italia, la Sezione Autieri di Bergamo ringrazia tutte le persone che sono intervenute in primis al nostro Monumento ai soci che hanno partecipato e al nostro fotografo, che ha documentato gli eventi.
Cesare Pezzoli


Sezione di Vigevano
II° RADUNO ASSOCIAZIONI D’ARMA VIGEVANESI - 1,2 Ottobre 2022 - Vigevano (Pv)
"Si è svolto, sabato 1 ottobre al pomeriggio e domenica 2 ottobre per tutta la giornata a Vigevano, il secondo raduno di tutte le associazioni d’arma della città. Dopo il successo dello scorso anno, si sono riunite tutte le associazioni combattentistiche di modo da presentarsi e farsi conoscere da tutta la cittadinanza, trasmettendo i valori della patria e l’impegno che passa tra chi è in congedo e chi è in servizio. L’evento è stato organizzato dalla Sezione ANAI Vigevano, insieme all’Associazione Nazionale Carabinieri, il Gruppo Alpini Vigevano, l’Associazione Nazionale Carristi d’Italia,  l’Associazione Nazionale della Polizia di Stato, l’Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia, l’Associazione Nazionale Bersaglieri e l’associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia. In rappresentanza degli autieri erano presenti oltre gli Autieri di Vigevano, anche le Sezioni ANAI di Abbiategrasso, Busto Arsizio, Franciacorta, Salò e San Bassano. Ci ha onorato della sua presenza anche il Ten. Col. Arnaldo Igne della Caserma 3 CERIMAT di Milano.
Il ritrovo di tutte le associazioni è stato il 2 ottobre alle 9,45 in piazza Ducale. Un lungo corteo ha transitato per via del Popolo per poi entrare in Castello, passando sotto l’arco gotico. Proprio nel cortile, alle 10,30 circa, c’è stato l’alzabandiera, alla presenza delle associazioni e delle autorità militari e civili che hanno portato i loro saluti. Il Vicesindaco Andrea Sala ha sottolineato come l’obiettivo dell’iniziativa è quello di voler divulgare la cultura dell’associazionismo d’arma e farne capire l’importanza con un evento aperto a tutto il territorio e la cittadinanza. Il Comune ha patrocinato l’iniziativa fornendo gli spazi, pensando a come ampliare le prossime edizioni. Nei Corridoi della Sala del Duca del castello sono stati allestiti gli stand delle associazioni, visitabili dal pomeriggio dell’1 ottobre e per tutta l’intera giornata del 2 ottobre, tra cui la Sez. ANAI di Vigevano, che ha avuto modo di far conoscere le attività in cui gli autieri sono impegnati come l’educazione stradale e la Protezione Civile, esponendo foto, gadget, libri e le riviste de L’autiere che raccontano le nostre esperienze e la nostra storia. Per tutta la giornata di domenica sono stati esposti dei mezzi militari tra cui due di questi appartenenti rispettivamente all’Autiere Spinardi  Segretario della Sez Busto Arsizio e uno appartenete al sottoscritto della Sez di Vigevano. Alle 11,15 presso la chiesa di San Cristoforo in San Pietro martire, protettore degli Autieri si è svolta la Santa Messa; la Chiesa è stata addobbata dalla Sez. ANAI Vigevano. Subito dopo la messa tutti gli autieri si sono riuniti nella Sala del Duca per la consegna dei diplomi di “Pioniere del volante” agli autieri BOSCHETTI GIOVANNI e CAP. MAGG. IZZACANE ERNESTO, “Volante d’oro” e “Benemerito del volante” agli autieri FRANCHINA GIORGIO e TEN. MAJA ROBERTO. I festeggiamenti sono poi proseguiti a pranzo presso la Cavallerizza del Castello, gustando i piatti preparati dal Gruppo Alpini di Vigevano. La giornata è continuata al pomeriggio con degli spettacoli con l’esibizione cinofila alle ore 14,30 a cura della scuola di addestramento madonna della Scala di Pontevico, Brescia e col concerto un’ora dopo della fanfara dei Bersaglieri “A. Vidoletti” di Vergiate. La festa si è conclusa con l’ammaina-bandiera. La giornata è stata nuovamente un trionfo tra divise e un’atmosfera solenne dei tanti che hanno servito lo Stato negli anni, grazie alla grande partecipazione e alla bella giornata, l'evento si è concluso nel migliore dei modi ed è stata un’occasione per ritrovarsi in un clima di collaborazione costruttiva tra tutte le associazioni d’arma della città di Vigevano.”
Giorgio Franchina
Delegato Regionale ANAI Lombardia
Presidente Sez. ANAI Vigevano


Sezione di Bergamo
Domenica 6 dicembre, il Convoglio del Milite Ignoto, ha fatto tappa a Bergamo e a Romano di Lombardia, il treno è rimasto in stazione a Bergamo, tutto il giorno, molte, ma molte, persone l'anno visitato, la Sezione Autieri di Bergamo, non ha partecipato all'arrivo del convoglio in mattinata, per impegni presi precedentemente, ma ha partecipato, unica Associazione d'Arma, con Bandiera alla partenza, sulla pensilina era schierata la Banda dei Carabinieri di Milano, una rappresentanza interforze, composta da Carabinieri, 3° Aquila, Polizia, Guardia di Finanza, e allievi dell'Accademia della Guardia di Finanza, certamente non c'era la ressa della mattina, ma è stato molto suggestivo, non posso documentare l'evento, ma ho assistito, anche allo smantellamento del Carro, prima che partisse per Romano di Lombardia, ove il Gruppo Autieri di Romano, ha dato il doveroso saluto con le altre Associazioni d'Arma al Figlio Ignoto della Patria.
Cesare Pezzoli


Sezione di Modena
Oggi davanti al monumento dei caduti si ricorda il 19° anno il sacrificio degli Autieri e dei Carabinieri e Civili che
nel 2003 hanno perso la vita a Nassiriya.



Seziome di Milano
Partecipazione alle cerimonie per commemorare la “Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate”.
Si è aperta con l’Alzabandiera solenne e la lettura del messaggio del Presidente della Repubblica On. Sergio Mattarella la tradizionale cerimonia in Piazza Duomo a Milano in occasione delle celebrazioni del 4 Novembre del 2022, per commemorare la ricorrenza della “Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate”. Lo schieramento era composto da diversi reparti delle Forze Armate, dalle Associazioni Combattentistiche e d’Arma con i loro vessilli, tra i quali quello della Sezione ANAI di Milano, il Gonfalone del Comune di Milano, decorato di M.O.V.M., ed i Gonfaloni della Regione Lombardia e della Città Metropolitana, mentre in prima fila erano presenti il Sindaco Giuseppe Sala, il Prefetto Renato Saccone, l’Assessore alla Sicurezza della Regione Lombardia Romano La Russa e i vertici militari delle Forze Armate. Ha cadenzato i momenti più significativi dell’evento una Fanfara mista composta da elementi della Fanfare del 3° Reggimento Carabinieri Lombardia e della 1^ Regione Aerea. Particolarmente toccante e significativo, è stato il momento dell’Alzabandiera solenne al suono dell’Inno Nazionale, cantato da tutti i partecipanti e conclusosi con un caloroso applauso dei numerosi cittadini che avevano gremito la Piazza, attratti dall’evento. Analogo entusiasmo è stato manifestato al termine della lettura del messaggio rivolto al personale delle Forze Armate da parte del Presidente della Repubblica On. Sergio Mattarella.
Le celebrazioni cittadine per la Festa del 4 Novembre si erano aperte in precedenza, con la Santa Messa in suffragio dei Caduti di tutte le Guerre e dei Caduti in servizio, celebrata presso la Basilica di Sant’Ambrogio da Sua Ecc.za Rev.ma Mario Delpini, Arcivescovo di Milano, la deposizione delle Corone al Sacrario dei Caduti Milanesi per la Patria e con la cerimonia di scoprimento delle lapidi dedicate ai Cittadini illustri, Benemeriti, Distinti nella storia Patria, svoltasi il giorno 2 novembre presso il Famedio del Cimitero Monumentale. (Per le foto si ringrazia Sergio Frezzolini)
Brig.Gen.(ris) Francesco Lo Iacono



Sezione di Terni
Mercoledì 2 novembre alle ore 10.30 presso il cimitero civico di Terni, il vescovo Francesco Antonio Soddu, he presieduto  la santa Messa per la commemorazione di tutti i defunti della città, concelebrata con i sacerdoti e alla presenza delle autorità civili e militari e delle associazioni combattentistiche e d’arma.Sono stati ricordati e onorati i defunti, specie gli appartenenti ai vari Corpi dello Stato, caduti nell’adempimento del loro dovere. Dopo la celebrazione è seguito un momento di raccoglimento all’interno del cimitero in memoria dei caduti in guerra e la benedizione delle corone d’alloro che sono state deposte presso il Sacrario ai Caduti, la tomba dei Garibaldini e i monumenti delle varie Forze armate, Corpi dello Stato associazioni combattentistiche e d’arma, al monumento e fosse comuni dei caduti nei bombardamenti della città di Terni, all’interno del cimitero civico.Per la Sezione di Terni era presente il Vicepresidente, aut. Adriano Dottori.

Sezione di Terni
Venerdì 4 novembre, in occasione della Giornata delle Forze Armate e dell’Unità Nazionale  si sono svolte le celebrazioni in vari punti della città. Alle ore 10:00,  a Piazza Briccialdi – Monumento ai Caduti, si è svolto l'alzabandiera e deposizione delle corone d’alloro. Alle ore 11:00, a Piazza Cornelio Tacito è stato passato in rassegna il Picchetto, le rappresentanze, i Labari e i Gonfaloni con lettura dei messaggi del Presidente della Repubblica e del Ministro della Difesa. Infine sono conferite le “Onorificenze Al Merito della Repubblica Italiana” Per la Sezione ANAI di Terni erano presenti il Presidente, Mar. Luciano Montesi ed  il vice-presidente, aut. Adriano Dottori.


Sezione di Modena
MODENA Questa mattina, mercoledì 4 novembre alle 9, al monumento ai Caduti in viale delle Rimembranze, si è svolta la cerimonia dell’alzabandiera con la deposizione di una corona di alloro in occasione della Festa dell’unità nazionale e della Giornata delle forze armate e del combattente. A seguire, nella stessa mattinata, è stata deposta una corona ai caduti nella sede della Prefettura e un’altra al Sacrario della Ghirlandina. Tutte le cerimonie, nel rispetto delle disposizioni contro la diffusione del contagio da Covid-19, si sono svolte in forma ridotta. Hanno partecipato il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli, il prefetto Pierluigi Faloni, il Comandante dell’Accademia Militare Rodolfo Sganga, il presidente della Provincia di Modena Gian Domenico Tomei, il presidente del Consiglio Comunale Fabio Poggi e altre
autorità civili e militari. Nel manifesto promosso per il 4 novembre dalle istituzioni modenesi, insieme alle associazioni combattentistiche d’arma e partigiane, si ricorda “l’eroismo dei nostri soldati, per tanta parte operai e contadini, che combatterono e caddero fino al raggiungimento della Vittoria; e il 72° anniversario della Costituzione, rivivendo “l’orgoglio del popolo italiano e dei militari che, con la lotta al nazifascismo, hanno restituito libertà e dignità al Paese”. Viene inoltre ribadita l’importanza della trasmissione della memoria storica alle giovani generazioni “quale monito e testimonianza perché non si ripetano più gli orrori del passato” e si manifesta riconoscenza “alle Forze armate, presidio delle istituzioni repubblicane, e a tutti i nostri militare impegnati nell’adempimento del proprio dovere in Italia e all’estero”.


Sezione di Modena
Cisano di Bardolino, monumento agli Autieri d’Italia
Breve, ma intensa cerimonia, presso la Pieve di Cisano – antico  borgo frazione del Comune di Bardolino – per l’inaugurazione di un Cippo dedicato agli Autieri d’Italia. La manifestazione è stata resa possibile dalla collaborazione tra la sezione di Verona, delegazione “ Garda –Baldo” coadiuvati dal Mar.Ca.(t.o.) Gianni Facchinetti, la Compagnia della Bandiera di Cisano – storica istituzione locale – e l’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci di Cisano. Indispensabile il supporto dell’Amministrazione Comunale, in particolare modo dell’Ufficio Tecnico, per il disbrigo delle pratiche burocratiche. Nella piazzetta dell’antica pieve oltre al Sindaco Lauro Sabaini accompagnato dal Gonfalone Comunale, erano presenti per l’Arma Trasporti e Materiali il Brig. Gen. Daniele Durante, Direttore del Polo di Mantenimento Pesante Nord di Piacenza e il Col. Antonio Imbimbo, Direttore del Parco Materiali Motorizzazione, Artiglieria, Genio, Nbc di Peschiera del Garda (VR). Per l’A.N.A.I. erano presenti il Lgt.(ris.) Salvatore Rainone segretario della sezione di Verona, il Consigliere Nazionale Efrem Zennaro, i Presidenti delle sezioni di Breganze (Costalunga), Vicenza (Caldarde), Polesine (Stocco), Oltrepo Pavese (Pastore) e il Vicepresidente di Modena (Leparulo). Presenti anche le associazioni consorelle della zona: Sottufficiali di Verona, Combattenti e Reduci di Cisano, Paracadutisti di Lazise, Alpini e Bersaglieri di Bardolino, oltre ai Reduci di Russia della sezione Stradella Oltrepo, e gruppo di commilitoni del Battaglione Logistico “Gorizia”. Dopo l’alzabandiera, i partecipanti hanno assistito alla Santa Messa nell’antica Chiesa di Santa Maria, risalente al IX-X secolo d.C. , officiata dal Parroco Don Giuseppe, e culminata con la Preghiera dell’Autiere e il Silenzio d’Ordinanza magistralmente eseguito dal trombettiere David Cecchinato. Al termine si è proceduto allo scoprimento del Cippo da parte delle autorità, alla benedizione impartita da  Don Giuseppe, e alla resa degli Onori Ai Caduti. Negli indirizzi di saluto, Facchinetti ha citato Papa Eugenio Pacelli: «Nulla è perduto con la pace, tutto può esserlo con la guerra». Il Sindaco Sabaini ha ringraziato i presenti per la calorosa partecipazione. Il Consigliere Nazionale Zennaro si è detto orgoglioso di aver partecipato ad una tale importante iniziativa. Ha terminato il Gen. Durante che, dopo aver portato i saluti del Magg.Gen. Sergio Santamaria, Capo dell’Arma dei Trasporti e Materiali, ha illustrato le evoluzioni degli Autieri dalla loro nascita ai giorni nostri, sottolineando l’importanza del ricordo.




Sezione Oltrepo Pavese
Il Presidente ASSOCIAZIONE NAZIONALE AUTIERI D'ITALIA SEZ. OLTREPO PAVESE in collaborazione con l'Amministrazione Comunale nell'ambito delle commemorazioni del 4 Novembre, sono lieto di invitarvi al Concerto della prestigiosa BANDA MUSICALE DELL'ARMA DEI TRASPORTI E MATERIALI DELL'ESERCITO ITALIANO, che si terrà *SABATO 5 NOVEMBRE 2022 alle ore 17,00 presso il Palazzetto dello Sport di Santa Maria della Versa (PV) - via Moravia (adiacente piscina comunale) come da programma allegato.  Per una migliore organizzazione dell'evento è necessario confermare la presenza nei modi e nei tempi indicati nell'allegato invito.Rimango a disposizione per necessità o chiarimenti. Un cordiale saluto. FERVENT ROTAE FERVENT ANIMI ! Sede sociale: Via Moravia, 7 - 27047 Santa Maria della Versa (PV) Mail: autieri.oltrepo@libero.it ; Cell. 339.7747321. Un doveroso ringraziamento va al Comando dell'Arma dei Trasporti e Materiali di Roma nella persona del Capo dell'Arma Magg.Gen. SERGIO SANTAMARIA, e al Polo di Mantenimento Pesante Nord di Piacenza, nella persona del Direttore Brig.Gen. DANIELE DURANTE, per la preziosa e fattiva collaborazione.




Sezione di Milano
Partecipazione alla 70^ Edizione di MILITALIA svoltasi al Parco Esposizioni di Novegro (MI), onorati di avere ricevuto la visita dell’Onorevole Paola Chiesa e dell’Assessore alla Sicurezza della Regione Lombardia Romano La Russa.
Il 22 ottobre alle ore 10.00, allo stesso orario in cui a Roma avveniva la cerimonia del giuramento solenne del nuovo Governo davanti al Presidente della Repubblica, si apriva la due giorni della 70^ Edizione di MILITALIA al Parco Esposizioni di Novegro (MI), tradizionale appuntamento degli appassionati del collezionismo militare, a cui ha partecipato la Sezione di Milano, in rappresentanza dell’Associazione Nazionale Autieri d’Italia. La manifestazione è stata inaugurata innanzi alla prestigiosa presenza dell’Assessore alla Sicurezza della Regione Lombardia Romano La Russa, il quale, subito dopo, accompagnato dall’Arch. Gabriele Pagliuzzi Presidente del Parco Esposizioni di Novegro (MI) e con al seguito il suo Capo del Gabinetto dott. Massimo Girtanner, ha visitato tutti i padiglioni e gli stand della fiera, soffermandosi con particolare interesse in quello della Sezione ANAI di Milano. Durante la visita è rimasto particolarmente affascinato dalla presentazione del sodalizio effettuata dal Brig.Gen.(ris) Francesco Lo Iacono e dalla peculiarità delle attività svolte, soprattutto, a favore delle scuole primarie e dell’infanzia, ove svolgiamo da un decennio il progetto “La Buona Strada della Sicurezza”, grazie anche al sostegno della Regione Lombardia. Tale Istituzione, apprezzando la nostra funzione sociale culturale e educativa nel settore della sicurezza stradale, ai sensi di un bando del 2021 e di un bando del 2022, per ben due anni ha ammesso la Sezione di Milano dell’ANAI nella graduatoria dei beneficiari dei contributi regionali, dimostrando notevole sensibilità e credibilità per le prestigiose finalità associative, svolte a carattere volontario e senza scopo di lucro. Ha allietato magistralmente la due giorni dell’evento, sin dall’inaugurazione, la Fanfara dei Bersaglieri della Sezione “Luciano Manara” di Milano. Come nelle precedenti occasioni la manifestazione ci ha consentito di conoscere tanti imprenditori, nuovi amici Autieri e numerosi visitatori interessati a conoscere la nostra realtà e le nostre prestigiose finalità, provenienti da ogni parte d’Italia, particolarmente attratti dall’eleganza dell’allestimento del nostro Stand, delle nostre vetrinette e dalle uniformi sociali. Nei Roll Up a tema, spiccavano, con particolare soddisfazione, le collaborazioni intercorse con il Dipartimento di Protezione Civile, il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, il Ministero dell’Istruzione e l’Automobile Club di Milano. Mentre nelle vetrinette risaltavano: i modellini di veicoli che hanno contraddistinto la storia degli Autieri del passato e quelli attuali in dotazione ai Reparti dell’Arma dei Trasporti e Materiali, i cimeli del Centenario dell’ANAI, i gadget, il materiale didattico utilizzato per l’attività di educazione stradale ed i libri e le riviste sociali. Imponente, come ogni anno, è stata la presenza di commercianti di materiale militare, di numerosi figuranti in uniforme d’epoca e di veicoli utilizzati dagli Eserciti di varie nazioni europee e dagli Americani. La caratteristica che ha contraddistinto la due giorni è stata la riscoperta dell’immutato spirito di corpo posseduto dagli Autieri presentatisi allo stand, appartenenti a gloriosi Reparti di varie epoche, che ci hanno emozionato con i loro indelebili ricordi del loro servizio militare e della vita passata in guarnigione. Particolarmente gradite e gratificanti sono state le visite a sorpresa di Carla Maria Feraboli, Edoardo Zaninelli, del Prof. Massimo Cartone, del C.le Magg. Maurizio Macale (proveniente da Roma), del Delegato Regionale della Lombardia Giorgio Franchina, compiaciuto dal nostro allestimento, ma, soprattutto, da quella dell’Onorevole Paola Chiesa, neo eletta alla Camera dei Deputati, la quale è rimasta anch’Essa stupita ed entusiasta delle nostre peculiarità associative, sconosciute ai mass media, assicurandoci per il futuro di “essere sempre al nostro fianco”, come ha voluto riportare nel “registro dei visitatori”.La Sezione ha assicurato la permanente presenza nello Stand con il proprio Presidente Brig.Gen.(ris) Francesco Lo Iacono e la sua Signora, il Vicepresidente Ten.Au. Vincenzo Cotroneo, i Consiglieri C.le Magg. Silvio Rusmini, accompagnato dalla moglie Laura, il C.le Daniele Soncini, il C.le Gino barbi, l’Aut. Mattia Colombo, ed i Soci Mar.Magg.A. Vincenzo Spicola e l’Aut. Antonio Galati. A tutti loro va rivolto un sentito ringraziamento per la collaborazione fornita per l’ottima riuscita della manifestazione e per lo stile con cui si sono rapportati con l’opinione pubblica, che ha particolarmente apprezzato la loro “forma e sostanza”. Non possiamo esimerci dal ringraziare apertamente l’Architetto Gabriele Pagliuzzi, Tenente in congedo della specialità dei Carristi, Presidente del Parco Esposizioni di Novegro (MI) e della Sezione di Milano di ASSOARMA, per la stima che nutre nei confronti dell’Associazione Nazionale Autieri d’Italia e nelle sue finalità.
Brig.Gen. Francesco Lo Iacono




Sezione di Milano
Partecipazione 5ª Edizione Festa delle Associazioni del Municipio 5 del Comune di Milano
Domenica 2 ottobre 2022 presso il Parco della Chiesa Rossa di Milano, la Sezione di Milano dell’ANAI ha partecipato all’evento, particolarmente onorata di essere stata invitata alla 5^ Edizione della Festa delle Associazioni da parte del Dott. Natale Carapellese, Presidente del Municipio 5, e da tutta la Giunta Municipale. La manifestazione, che ha coinvolto direttamente tutti i cittadini in visita, dai più piccoli alle fasce d’età più avanzate, è stata una occasione per promuovere l’associazionismo e valorizzare le eccellenze presenti sul territorio meneghino. Numerose sono state le iniziative: dalle visite guidate ai percorsi botanici del Parco ed alla Chiesa Santa Maria alla Fonte, alle dimostrazioni di attività sportive, alla presentazione di libri, a convegni e conferenze sulla legalità e sul rispetto dell’ambiente, a spettacoli teatrali all’aperto, alla degustazione di prodotti tipici, a concerti dal vivo ed a laboratori di attività ludiche, artistiche e culturali per bambini, fra le quali la “Creazione della Mappa del Quartiere”, a cura dell’Associazione Nazionale Autieri d’Italia. Sono state oltre 50 le associazioni che hanno animato tale edizione ed è stata un’opportunità unica per conoscere tutte le realtà di volontariato operanti nel territorio che si occupano di cultura, di attività sociali, di ambiente e di sport, svolte con passione, altruismo e, soprattutto, senza scopo di lucro. Nello stand dell’ANAI, presenziato dal Presidente di Sezione Brig.Gen.(ris) Francesco Lo Iacono e dai suoi collaboratori, il Cav. Daniele Soncini ed il C.le Gino Barbi, si sono soffermati tanti cittadini curiosi di conoscere le finalità associative della nostra Associazione e, soprattutto, i contenuti del programma didattico di educazione stradale, previsto dal progetto “La Buona Strada della Sicurezza”, sviluppato da anni anche nelle Scuole Primarie e dell’Infanzia del Municipio 5, attratti dalla citata “Mappa del Quartiere”, dai nostri significativi “Roll Up Promozionali” e dalle eleganti uniformi sociali. Si ringrazia il Dott. Natale Carapellese, la Dott.ssa Luisa Maria Gerosa e l’Avv. Flavio Verri, rispettivamente Presidente, Assessore all’Educazione e Cultura e Consigliere del Municipio 5, per essersi fermati nel nostro Stand ad esternarci il loro compiacimento per le eccellenti attività svolte nel territorio e nei plessi scolastici, assicurandoci che continueranno a perseguire l’obiettivo di intitolare un “Parco agli Autieri d’Italia”, anche se l’iniziativa era stata deliberata dalla passata Giunta, su proposta del Dott. Alessandro Giacomazzi, precedente Presidente della Commissione della Commissione Mobilità del Municipio 5. Con tale prospettiva e con la fiducia negli sviluppi della delibera si è conclusa la significativa manifestazione.
Brig.Gen.(ris) Francesco Lo Iacono




Sezione di Milano
5° Raduno delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma di Milano
Sabato 15 ottobre 2022 si è svolto a Milano il 5° Raduno delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma di Milano, dopo due anni di attesa dovuti alla sospensione delle attività pubbliche, condiviso con particolare entusiasmo da tutti i sodalizi cittadini. La manifestazione è stata allietata dalla partecipazione della Fanfara della 1^ Regione Aerea di Milano, che ha scandito i momenti più significativi della cerimonia ed ha intrattenuto la cittadinanza milanese nel luogo dell’ammassamento a Piazza Castello, e durante le soste effettuate dal corteo, in Via Orefici e nello storico “Ottagono” della Galleria Vittorio Emanuele. Le Associazioni si sono ritrovate, come da tradizione consolidata, davanti al pennone sito nella storica Piazza Castello, ove hanno svolto la cerimonia dell’Alzabandiera solenne. Successivamente, con le loro impeccabili e caratteristiche uniformi sociali, hanno sfilato lungo le principali vie del centro storico, transitando da Piazza Duomo, applauditi dalla stupita cittadinanza e dai turisti attratti dalle musiche della Fanfara e dai sontuosi Labari associativi. Il corteo delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma, si è soffermato e schierato in Piazza della Scala, ove si è svolta la significativa cerimonia degli “Onori ai Caduti” e della deposizione della Corona d’Alloro ai piedi della Lapide contenente il testo del messaggio inviato alla nazione dal Generale Armando Diaz il 4 novembre 1918 e collocata davanti a Palazzo Marino, sede del Comune di Milano. Al termine della cerimonia, svolta in presenza delle rappresentanze dei Comandi degli Enti e Reparti militari e delle altre Forze Armate e Corpi Armati dello Stato, sono state proferite le significative allocuzioni del Presidente di Assoarma di Milano Ten./Arch. Gabriele Pagliuzzi, organizzatore e promotore dell’evento, e del Presidente del Consiglio Comunale Dott.ssa Elena Buscemi, in rappresentanza del Sindaco di Milano Dott. Giuseppe Sala, dimostrando con il suo discorso la particolare stima che nutre l’Amministrazione comunale per i valori posseduti dalle Associazioni Combattentistiche e d’Arma e per le loro rispettive finalità sociali.Per l’ottima riuscita dell’evento hanno collaborato con il Presidente di Assoarma di Milano, il Gen. B.(c.a.) Arnaldo Cassano, Vicepresidente del sodalizio e Presidente della Federazione di Milano dell’Istituto del Nastro Azzurro, ed il Brig.Gen.(ris) Francesco Lo Iacono, Presidente della Sezione ANAI di Milano, a cui è stato affidato l’oneroso e prestigioso compito di “Responsabile del Cerimoniale” e “Comandante dello Schieramento”. Il gruppo Bandiera della Sezione ANAI di Milano era composto dall’Alfiere Daniele Soncini, dal Vicepresidente della stessa Vincenzo Cotroneo, che ha avuto l’onore di portare la corona d’alloro, e dai Consiglieri Luigi Peduto, Silvio Rusmini e Mattia Colombo, e dai Soci Antonio Galati e Laura Cogliati. La successiva Santa Messa celebrata presso la Chiesa di San Giuseppe di Via Verdi a Milano, in onore ai Caduti di tutte le armi e specialità, ed il tradizionale pranzo sociale, presso il Circolo unificato di Presidio di Palazzo Cusani, sede del Comando Militare Esercito Lombardia, hanno concluso la manifestazione annuale, svolta in un clima di fraterna amicizia, con la certezza di consolidare l’amalgama tra le Associazioni Combattentistiche e d’Arma che quest’anno, per la prima volta, hanno avuto l’onore di avere al proprio fianco anche gli Amici Alpini della Sezione di Milano, a testimonianza dei proficui rapporti di collaborazione e comunione d’intenti tra le parti, nonché saldi rapporti interpersonali.
Brig.Gen. Francesco Lo Iacono



Sezione di Milano
 PARTECIPAZIONE ALLA FESTA ALPINA PER I MILANESI
Nell’anno del 150° di fondazione del Corpo degli Alpini e nel 140° di costituzione del 5° Reggimento Alpini (il reggimento dei lombardi), sabato 15 e domenica 16 ottobre 2022, nel Parco Sempione di Milano si è tenuta l’edizione autunnale della “Festa alpina per i milanesi”. L’evento che ha avuto il patrocinio del Comune di Milano è stata una ennesima occasione per conoscere la cordialità e lo spirito di corpo degli Alpini e della Sezione milanese dell’Associazione Nazionale Alpini. Il programma della manifestazione oltre ad essere ricco di intrattenimenti musicali della Fanfara Alpina “Piercarlo Cattaneo” di Magenta e della Fanfara Alpina “Del Centenario” della Sezione ANA di Milano, è stato caratterizzato dalla celebrazione delle Santa Messa al campo. Non è mancato un servizio ristoro con specialità gastronomiche e dolci tipici autunnali e il mercatino delle occasioni dove, in anteprima, erano esposte le confezioni di “Gavette degli Alpini” con panettoni o pandori. Tra i visitatori della manifestazione, il Gen. Francesco Lo Iacono, Presidente della Sezione ANAI di Milano, accolto con viva cordialità dal Presidente della Sezione ANA di Milano, Valerio Fusar Imperatore, e dai Consiglieri il Cav. Giancarlo Piva ed Elco Volpi, i quali, in un clima di fraterna amicizia hanno rievocato i momenti più significativi del successo conseguito in occasione delle celebrazioni del Centenario di Fondazione dell’Associazione Nazionale Autieri d’Italia, ottenuto grazie alla collaborazione avuta dagli Amici Alpini.
Brig.Gen.(ris) Francesco Lo Iacono



Sezione Franciacorta
Tenere vivo il ricordo degli amici che non ci sono più, ma anche onorare la memoria di chi si è sacrificatoper la Patria in nome della libertà. E' stata una celebrazione molto sentita e partecipata quella promossa sabato 1° Ottobre 2022 al parco Aldo  Moro di Rovato dagli Autieri della Sezione Franciacorta, dopo  l'alzabandiera e gli onori ai caduti con la deposizione di un cesto floreale al monumento dei caduti Autieri, alla presenza del Sindaco di Rovato Tiziano Belotti, e della giunta comunale, della Comandante della Polizia Municipale Silvia Contrini e del Delegato Regionale Anai Giorgio Franchina e delle Associazioni di Rovato, Erano anche presenti le Associazioni Autieri di Bergamo, Vigevano, e Franciacorta, Padre Stefano ha celebrato la SS Messa. Al termine il Segretario Pierangelo Faustinelli ha letto la lettera del Presidente di Sezione Massimiliano Burranca  assente per problemi di salute. Nella missiva il Presidente ha voluto ringraziare i Membri del direttivo, ma anche tutte le donne presenti in Associazione per la loro attività di supporto e sostegno. " Mi sembra che la Sezione abbia centrato parecchi obbiettivi suggeriti dal Pre.Naz.De Luca,tutto questo è stato possibile grazie alla collaborazione e all'entusiasmo di tutti gli iscritti". Nel suo dicorso il Sindaco ha evidenziato l'importanza del tessuto associativo. " Senza le associazione d'arma la nostra comunità sarebbe più povera (ha spiegato) essere presenti oggi ha un significato forte. Tutto quello che si fa per tenere nel cuore coloro che si sono sacrificati per gli ideali, grazie ai quali siamo qui sereni e con la pancia piena è utile. La democrazia nel mondo non è così diffusa, il nostro paese ha fatto tanta strada, e giornate come questa servono!. Il Delegato Regionale ha elogiato la Sezione Franciacorta:"Sono contento di sentire che è radicata nella vostra comunità, stiamo cercando di dare una mano nel sociale seguendo l'esempio del nostro Patrono San. Cristoforo. Gli Autierri sono un corpo che opera dietro le quinte. Un lavoro magari meno visibile ma estremamente prezioso. Al termine della Cerimonia gli Autieri della Franciacorta hanno invitato i presenti a trasferirsi nella loro sede  accanto al parco per un momento conviviale in compagnia.
Pierangelo Faustinelli



Sezione di Milano
MILANO ACCOGLIE IL TRENO DELLA MEMORIA
Il giorno 8 ottobre 2022, dalle ore 09.00 alle ore 18.00, al binario 1 della Stazione Garibaldi di Milano, è stazionato il treno del “Milite Ignoto”. A un anno di distanza dal centenario, celebrato l’anno scorso negli stessi giorni e negli stessi luoghi del tragitto originario (da Aquileia a Roma), il Treno della Memoria ha seguito un percorso per coinvolgere le principali città escluse dal viaggio dell’anno scorso, tra queste Milano. L’evento è stato promosso dallo Stato Maggiore della Difesa in collaborazione con il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane e con il supporto della Fondazione FS. Obiettivo: non dimenticare il viaggio di un treno speciale che nel 1921 trasportò la salma del soldato “sconosciuto”. Il viaggio del treno ha inteso unire idealmente tutta l’Italia e tutti gli italiani, coinvolgendo le diverse generazioni. Durante la sosta milanese i visitatori hanno potuto accedere liberamente al treno storico, visitare due mostre, una multimediale e l’altra costituita da cimeli storici, allestite a bordo del treno. Dallo scorso 4 novembre 2021 il Milite Ignoto è anche cittadino onorario della Città di Milano. Il prestigioso arrivo del convoglio nella città meneghina è stato accolto dal Prefetto di Milano, Dott. Renato Saccone, dall’Assessore alla Sicurezza, Marco Granelli, in rappresentanza del Sindaco di Milano, dalle Autorità Civili e Militari del Presidio e del Comando Militare Esercito Lombardia, dalle Associazioni Combattentistiche e d’Arma, tra le quali la Sezione ANAI di Milano, e dalla Fanfara della 1^ Regione Aerea, che ha cadenzato i momenti significativi dell’evento. Particolare emozione ha suscitato il simulacro della bara che simbolicamente accoglieva le spoglie del Nostro “Milite Ignoto”, nonché i reperti esposti nelle carrozze aperte al pubblico. Il Treno proseguirà la sua corsa per Torino ed altre numerose città italiane che potranno onorare il “MILITE IGNOTO”.
Brig.Gen.(ris) Francesco Lo Iacono




Sezione di Milano
Gita a Fubine Monferrato (AL) per visitare le collezioni private di trofei, di auto d’epoca e da corsa di Riccardo Garosci e Giorgio Schon, noti piloti nel mondo dei rally nazionali ed internazionali.
Il giorno 24 settembre 2022, grazie alla collaborazione di Riccardo Garosci, Socio Benemerito dell’ANAI e della Sezione di Milano, i Soci e loro familiari sono riusciti ad effettuare una gita a Fubine Monferrato, rigoglioso Comune della Provincia di Alessandria, famoso per i suoi vini, per le sue storiche edificazioni, tra cui spiccano i cosiddetti “INFERNÒT” (locali sotterranei alle abitazioni costruiti scavando a mano ed adibiti a cantina o dispensa) e l’ottocentesco Campanile della Chiesa di Santa Maria Assunta, che con i suoi 56 metri domina il panorama circostante. La comitiva, accolta calorosamente da Riccardo Garosci e dalla moglie Raffaella, dal Dott. Lino Pettazzi, Sindaco di Fubine Monferrato (AL), e dai suoi collaboratori Angela Visentin e Stefano Barbero, oltre a visitare le succitate attrattive cittadine, durante la giornata ha potuto apprezzare le collezioni private di trofei, di auto d’epoca e da corsa dello stesso Riccardo e di Giorgio Schon, entrambi noti piloti nel mondo dei rally nazionali ed internazionali, i quali hanno partecipato a numerose Parigi/Dakar, Pechino/Parigi, Rally di Montecarlo, Rally Raid, Targhe Florio, Corse del Campionato del Mondo e del Campionato Italiano. La Delegazione dell’ANAI è stata onorata di avere avuto come illustri “Ciceroni”, Riccardo e la moglie Raffaella, i quali hanno dimostrato una indescrivibile attaccamento alle loro origini ed al loro amatissimo territorio, allietandoci con racconti inediti, personali ed affascinanti aneddoti del loro passato, delle loro terre vinicole e dei loro ricordi da bambini. L’indimenticabile ed entusiasmante gita è stata rallegrata dalla visita alla Tenuta Colle Manora ed al museo privato di abiti della stilista Mila Schon, mamma di Giorgio Schon, ed a Villa Remotti, di proprietà di Riccardo e Raffaella, ove abbiamo avuto modo di apprezzare la loro ospitalità e degustare vini pregiati e prelibatezze piemontesi ed ai quali rivolgiamo la nostra profonda riconoscenza.
Brig.Gen.(ris) Francesco Lo Iacono



Sezione di Milano
Elezioni nuovo Consiglio Direttivo della Sezione di Milano per il triennio 2022/2025.
Il giorno 11 ottobre 2022, presso la sede sociale della Sezione ANAI di Milano, sita nella Caserma XXIV Maggio, si sono riuniti i Soci per eleggere il nuovo Consiglio Direttivo Sezionale per il triennio 2022/2025. Al termine delle operazioni di voto, il Brig.Gen.(ris) Francesco Lo Iacono, il Ten.Au. Vincenzo Cotroneo ed il Serg. Gianni Miolo, sono stati riconfermati ad unanimità per il terzo mandato consecutivo ai vertici della Sezione, rispettivamente negli incarichi di Presidente della Sezione “Primogenita”, di Vicepresidente e di Segretario Tesoriere. Anche per le cariche di Consigliere è stata rinnovato l’incarico al Brig.Gen.(ris) Luigi Peduto, al Ten.Au. Stefano Cardoni, mentre per la prima volta sono entrati direttivo sezionale il Cav.Uff./On./Dott. Riccardo Garosci, il C.le Magg./Dott. Silvio Rusmini e l’Aut. Mattia Colombo, i quali si sono meritati il voto dei Soci per essere stati particolarmente attivi e collaborativi nella vita associativa. Anche per l’incarico di Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti, è stato riconfermato il C.le Daniele Soncini, il quale sarà coadiuvato nell’incarico dal C.le Gino Barbi e dall’Aut. Giorgio Camerini. Al termine dell’assemblea il Presidente di Sezione ha ringraziato tutti i partecipanti per la stima e la fiducia che i Soci hanno riposto nel confermare i vertici della Sezione nei rispettivi ruoli, assicurando che il nuovo Direttivo continuerà ad operare con passione, dedizione e spirito di corpo. Ha espresso, inoltre, un sentito ringraziamento ai Consiglieri uscenti per la preziosa collaborazione fornita in questi anni, con la certezza che anche i Consiglieri neoeletti opereranno con la stessa dedizione. Ha concluso l’intervento affermando che “Lo spirito di gruppo e l’affiatamento creatosi tra il Direttivo e tutti i Soci hanno determinato e determineranno il crescente successo della Sezione”. La serata si è conclusa con un sobrio rinfresco ed un brindisi con tutti i convenuti. È stata anche l’occasione per consegnare gli ultimi “attestati di benemerenza”, rilasciati dal Presidente Nazionale a coloro che si erano distinti per avere collaborato fattivamente con il Comitato Organizzativo del Centenario del 2021, per l’ottima riuscita dell’evento. Tali riconoscimenti sono andati al Prof. Carlo Maria Beretta, al Serg. Gianni Miolo ed all’Aut. Giorgio Camerini.
Brig.Gen.(ris) Francesco Lo Iacono




ATTIVITA’ EDUCAZIONE STRADALE
Con l’Anno Scolastico 2022/2023 l’Associazione Nazionale Autieri d’Italia inizia per il decimo anno consecutivo a svolgere, presso le Scuole Primarie e dell’Infanzia, il progetto "La Buona Strada della Sicurezza", ideato dal Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili ed inserito nella Piattaforma Nazionale di Educazione Stradale del Ministero dell’Istruzione. A Milano e Provincia iscritti oltre 1.700 alunni.
Sin dai primi giorni del mese di settembre, i Tutor della nostra associazione, impiegati nella specifica attività, sono stati chiamati a svolgere i corsi di formazione a favore dei docenti interessati a svolgere il progetto suindicato, al termine dei quali vengono rilasciati gli attestati di partecipazione, validi per l’accumulo dei cosiddetti “crediti formativi”. Per la città di Milano e Provincia, essendo già pervenute numerose adesioni, superiori alle aspettative, gran parte delle quali formulate da Istituti Scolastici che si accingeranno a svolgere il progetto in argomento per la prima volta, dal 5 settembre al 22 settembre u.s. sono stati svolti i corsi di formazione a favore dei docenti della Scuola dell’Infanzia “Cino del Duca” e “Giovanna Alfieri” di Bresso, della Scuola Primaria e dell’Infanzia “Luigi Cadorna”, della Scuola Primaria “Martin Luther King”, delle Scuole Primarie “Polesine” e “Oglio” di Milano. Contestualmente sono state programmati analoghi corsi a favore della Scuola dell’Infanzia Maria Consolatrice e la Scuola Europea di Milano. Dal 19 settembre, inoltre, sono iniziate le attività operative a favore dei bambini delle Scuole dell’Infanzia di Bresso, coronate il giorno 3 ottobre con l’uscita didattica nel quartiere. Considerando le numerose adesioni che sono già pervenute dall’apertura delle iscrizioni, tramite la Piattaforma del Ministero dell’Istruzione, si prevede un aumento considerevole del numero di Istituti Scolastici aderenti al progetto richiedenti la collaborazione della nostra associazione, che dovrebbe essere da stimolo ad intraprendere questa meravigliosa esperienza e prestigiosa finalità sociale da parte di tante Sezioni ANAI.
Brig.Gen.(ris) Francesco Lo Iacono



Sezione di Modena
La Sezione ha partecipato il 9 Ottobre a Bardolino alla inaugurazione del Cippo a Cisano.Perla Sezione di Modena il Vice presidente Giuseppe Leparulo accompagnato dalla moglie e dal figlio, il Vice Presidente della Sezione del Polesine Efrem ZENNARO,la Unione Nazionale Reduci di Russia, la Sezione Oltrepo Pavese con il Presidente Aut. Claudio Pastore, che magistralmente ha coordinato tutta la cerimonia. In allegato alcune foto ricordo della significativa manifestazione.

Milano - Valle Trompia - Modena - Brescia - Bergamo
41^ Ottobrata – Raduno degli Autieri d’Italia
50° Anniversario di Fondazione Sezione 13° anniversario Inaugurazione Monumento
Darfo Boario Terme 09/10/2022
La Sezione ANAI Vallecamonica ha organizzato e realizzato a Darfo Boario Terme in occasione della 41^ Ottobrata un Raduno di Autieri d’Italia per celebrare il 50° di Fondazione della Sezione ed il 13° anniversario dell’inaugurazione del prestigioso monumento agli Autieri Caduti posto in città. Il Cav.Uff. Giuseppe Pellegrinelli, Presidente del locale sodalizio, con impegno e spirito di corpo ha chiamato a raccolta gli Autieri Lombardi così come le altre Associazioni d’arma realizzando una cerimonia significativa iniziata con il ritrovo degli invitati presso la Piazza della Stazione che hanno dato vita ad un bel corteo, preceduto da automezzi militari d’epoca, fino al vicino parco pubblico dove campeggiava il Monumento agli Autieri. Qui le toccanti celebrazioni dell’Alzabandiera e degli Onori ai Caduti con deposizione di corona d’alloro hanno preceduto gli interventi di rito degli ospiti intervenuti quali il saluto di benvenuto del Presidente Cav.Pellegrinelli, il saluto ed il ringraziamento del delegato del Sindaco Assessore alla Cultura Dott.ssa Crea Avv. Mariafrancesca che ha esortato a mantenere vivo il ricordo di chi si è sacrificato per garantire la nostra libertà. A seguire l’intervento del Delegato Regionale ANAI Lombardia Sig. Aut. Giorgio Franchina, del Consigliere Nazionale Ten. Vincenzo Cotroneo e del Sig. Sindaco di San Bassano Comm. Giuseppe Papa quale Capo Colonna della Protezione Civile ANAI che hanno testimoniato ai presenti la determinazione e la tenacia con cui le Sezioni ANAI insieme a tutti i soci di buona volontà tendono a mantenere vivo il ricordo e le tradizioni dell’Arma. Un sentito ringraziamento per la partecipazione alle cerimonie va alle rappresentanze delle Associazioni d’Arma presenti con i loro Presidenti: Paracadutisti d’Italia, Marinai d’Italia, Avieri insieme all’Associazione AVIS, all’Associazione Emigranti, al Comandante della Polizia Locale Dott. Secchi, al Comandante Polstrada Dott. Mensi ed al Gen.Brig. Aerea Cav.Gen. Ziliani. Presenti le rappresentanze delle Sezioni Anai di Bergamo, Vigevano, San Bassano e Milano con Labari e Bandiere ed i Conduttori degli automezzi d’epoca militari. Un Ringraziamento Speciale alla rappresentanza della Sezione di Modena che con il suo Presidente Aut. Cap. Magg. Cav. Luciano Bianchini hanno percorso molta strada per non mancare all’invito ricevuto. e celebrazioni sono proseguite all’interno del “Tempio Madonna delle Nevi” per la S.Messa, la recita della “Preghiera dell’Autiere” e deposizione Corona al Sacrario presso il Tempio. Una così bella occasione di ritrovo non poteva essere conclusa se non con un ottimo Pranzo Sociale svoltosi presso l’Hotel Ristorante Sorriso dove i presenti hanno potuto socializzare gustando ottime pietanze. Il Pranzo è stato salutato anche dall’arrivo del Sig. Sindaco Dott. Colossi che non ha voluto mancare, reduce da altro impegno istituzionale, a porgere un benvenuto ed un arrivederci a tutti i presenti. L’estrazione finale di premi ed il taglio della torta hanno salutato una giornata speciale per gli Autieri di Darfo Boario Terme e della Valcamonica e per tutti coloro che, sfidando avverse condizioni atmosferiche, non hanno voluto mancare ad un appuntamento molto atteso dopo alcuni anni di stop a causa delle ormai purtroppo note complicazioni pandemiche Covid-19. Un vivo ringraziamento a tutti coloro che hanno contribuito all’organizzazione dell’evento. le foto sono state messe a disposizione da Gianni Miolo.


Sezione di Bondeno
l Sindaco di Bondeno, Simone Saletti, ha presenziato questa mattina alla Giornata dell'Autiere,celebrata presso il monumento di via Vittorio Veneto. "L'Associazione degli autieri ha una storia lunga oltre un secolo.e da sempre persegue obiettivi di solidarietà e vicinanza ai territori. Anche a Bondeno dobbiamo molto a queste persone, che sin dalla loro vita militare hanno dedicato la loro carriera agli altri, svolgendo un compito difficile e indispensabile" ha ricordato il primo cittadino. Alla cerimonia, per l'Anai, erano presenti il Vicepresidente Nazionale, Andrea Prandi. e il Presidente degli autieri di Bondeno, Fabio Cavicchioli.Per l'Amministrazione comunale assieme al sindaco vi era l'assessore alla Protezione civile Ornella Bonati. era presente anche il Comandante della Polizia Locale Ansaloni e rappresentanti dell' Arma Cavalleria, Aviazione e Alpini. Il Presidente della Sezione Capitano Fabio Cavicchioli



Sezione di Bergamo
Sabato 17 settembre a Presezzo, il locale Gruppo A.I.D.O., intitolato al M.O.V.E. Magg. Salvatore Fortunato, ex Comandante BTG Logistico Legnano, ha festeggiato il 45° di fondazione, alla cerimonia, oltre che i Gruppi A.I.D.O. della Bergamasca è stata invitata anche la Sezione Autieri di Bergamo, in quanto il M.O.V.E. Magg. Fortunato era un Comandante Logista, ucciso da un suo soldato, andato in escandescenza nel 1984, la manifestazione è cominciata con una sfilata per le vie cittadine di Presezzo, sino al Monumento del Donatore che si trova nei pressi del Cimitero locale, deposizione di un mazzo di fiori, per ricordare tutti i Donatori andati avanti, ricomposto il corteo, ci si è recati in Piazza del Tricolore Autieri d'Italia per l'esecuzione del Canto degli Italiani, Santa Messa, e lettura della Preghiera del Donatore, al termine rinfresco offerto dal locale Gruppo A.I.D.O., per la Sezione Autieri di Bergamo erano presenti la Bandiera Sezionale, il Gruppo di Cavernago con il socio Del Carro, il Gruppo di Romano di Lombardia con il socio Sica e consorte, il Presidente Natale Oldoni e consorte, il Vice Presidente Rosario Coco, il socio Roberto Previtali e il nostro fotografo Tarcisio Martinelli, che ha documentato l'evento, la Sezione di Bergamo ringrazia  gli Autieri che hanno partecipato alla Manifestazione e dato lustro al nostro sodalizio.
Pezzoli Cesare Leone



Sezione "M.llo Mundula" (Sassari)
Celebrata dagli autieri della sezione A.N.A.I. di Sassari la festa del Santo Patrono
Spirito di corpo e grande entusiasmo del direttivo della sezione A.N.A.I di Sassari hanno caratterizzato, dopo due anni di pausa, la celebrazione della sentita festa di San Cristoforo, noto protettore dei conduttori dei veicoli militari e di quanti ne consentono la regolare circolazione (a Sassari il santo è patrono anche dell’antica associazione del “Gremio degli Autoferrotram- vieri”). Come da programma, sabato 23 luglio, di buon mattino, nella loro sede di via Washington i padroni di casa hanno cordialmente accolto le rappresentanze delle associazioni d’arma e combattentistiche. Puntualissimo l’arrivo da Cagliari della rappresentanza della locale sezione, guidata dal Col.llo Costabile Gallucci, delegato regionale dell’ANAI e fervido ispiratore della costituzione della sezione di Sassari. L’esecuzione dell’inno nazionale da parte della banda “Luigi Canepa” ed i rituali squilli di tromba hanno solennizzato l’alzabandiera e preceduto la partenza, verso la S.S. 131 “C. Felice”, di un lungo corteo di auto, scortato da Vigili Urbani e Carabinieri con in testa una jeep “Willis” del 1945, condotta dal tenente Gianfranco Casu,  v. presidente della sezione, con a bordo il presidente, luogotenente Giovanni Mamusi. Sulla jeep era assicurata una pregevole  statua di San Cristoforo, risalente agli anni trenta, contornata da un’elegante decorazione floreale; seguivano moto ed auto d’epoca e numerosi altri veicoli che si sono diretti nel vicino paese di Codrongianos. Nel piccolo centro di 1300 abitanti  alla presenza del sindaco Cristian Budroni ed altri amministratori si sono onorati i caduti con la deposizione della rituale corona d’alloro e l’esecuzione dell’Inno del Piave. Dopo una tappa al cimitero, per onorare un giovane “sassarino”, Angelo Nurra, scomparso a soli 20 anni nel 1999, appena rientrato dalla Bosnia, ove aveva partecipato alle operazioni della Brigata Sassari, il corteo si è quindi diretto nella vicina Basilica di Saccargia. Nell’austero e maestoso monumento del XII secolo in stile romanico-pisano, ubicato al centro di una placida valle, si è tenuta la solenne eucarestia, presieduta dal S.ten. don Gian Paolo Sini, cappellano presso il Comando della base dell’Aeronautica Militare in Cameri (NO) ed animata da un coro tradizionale sardo a quattro voci (coristi Gianfranco Casu, Tore Demelas, Battista Urru, Matteo Tolu, Gavinuccio Pala e Felice Billi, all’organo Franco Sanna). Concelebrante il parroco di Codrongianus Don Gavino Meloni, nell’omelia Don Sini ha ricordato la grande figura di San Cristoforo, “portatore di Cristo”, venerato dagli autieri perché istituzionalmente vocati, si può dire a sua imitazione, al trasporto di uomini e materiali, sia in occasione di eventi bellici, dal 1916 in poi, che in tempi di pace, essendo gli autieri sempre i primi a muovere con le loro autocolonne in occasione di pubbliche calamità (è noto il contributo fondamentale fornito di recente nel trasporto e distribuzione in tutta Italia del vaccino Covid …..). Ultimata la celebrazione con la lettura della preghiera dell’autiere e l’esecuzione del canto tradizionale dei “gosos” di San Cristoforo, melodia risalente al 1600, le autorità ed i numerosi convenuti hanno socializzato nel corso del momento conviviale tenutosi nei locali messi a disposizione dal comune di Codrongianos, l’ente che ha patrocinato l’evento ed i cui amministratori hanno condiviso con gli autieri, i loro invitati e l’ammirata cittadinanza momenti di vera commozione nel  ricordo dei caduti. Le foto sono messe a disposizione dal Signor Ettore Luiu
Ten.  Gianfranco Casu



Sezione Oltrepo Pavese
I GRUPPI DI PROTEZIONE CIVILE CREMONESI IN AIUTO DELLA COMUNITA’ DI SANTA MARIA DELLA VERSA
Un violento nubifragio si è abbattuto sul comune di Santa Maria della Versa nella serata del 26 luglio scorso sino alle prime ore del giorno successivo. I danni arrecati al territorio mariense sono stati gravissimi: strade e cantine allagate e invase dal fango, detriti e piante sradicate ovunque, vigneti completamente distrutti.
Il sindaco sig. Stefano Riccardi ha richiesto l’immediato supporto di tutte le associazioni presenti sul territorio per far fronte alle tante richieste di aiuto da parte dei cittadini alluvionati e per ripulire le vie cittadine. Anche la sede della sezione ANAI Oltrepo Pavese (proprio a Santa Maria della Versa) e l’adiacente “Parco Autieri d’Italia” hanno subito ingenti danni.
I soci che normalmente eseguono le manutenzione ordinarie, il giorno successivo alla calamità si sono ritrovati e hanno messo in sicurezza le due aree, ripulendole dai rami caduti e dai numerosi detriti. Grazie a loro, il Grest con i 90 bambini iscritti ha potuto svolgersi regolarmente.
Per cercare di risolvere al più presto i danni provocati dalle piogge torrenziali e dalla grandine, venerdì pomeriggio 29 luglio Dante Crosignani, referente e vice presidente della sezione Oltrepo Pavese, decide di chiedere aiuto all’amico Giuseppe Papa, capo Colonna Mobile ANAI. Mosso dall’istinto di aiutare una comunità amica, Giuseppe Papa risponde con un “Noi ci siamo” e attiva subito i due gruppi di Protezione Civile cremonesi (il Gruppo ANAI di San Bassano e Lo Sparviere – ANAI Crema) per soccorrere la popolazione di Santa Maria della Versa. Il pomeriggio del venerdì stesso viene fatto un sopralluogo con Giovanni Mussi di ANAI Crema e programmato un intervento per il sabato e la domenica con mezzi e volontari. Sono infatti oltre 20 i volontari che arrivano sul territorio e che, arrotolate le maniche, si mettono subito al lavoro di buona lena.
E’ bene sottolineare che la missione è da intendersi come intervento d'aiuto verso una comunità che è sempre pronta a dare supporto in caso di emergenza. Gli Autieri offrono sempre sostegno a chi ha bisogno di assistenza. E’ stato un intervento basato sull’altruismo, perché ciò che muove un volontario non è un ordine, bensì il cuore e la voglia di aiutare il prossimo.
Grande stima e rispetto nei confronti di questi volontari che hanno dato prova sia della loro preparazione e capacità organizzativa, sia della loro generosità. Di fronte alle richieste (tante) dei cittadini e del sindaco, hanno cercato di aiutare tutti. Dante Crosignani ha fatto giungere a tutti loro i suoi accorati ringraziamenti, sia personali che da parte dei cittadini di Santa Maria della Versa. Mentre il sindaco ha dichiarato pubblicamente la loro grande umanità, professionalità e disponibilità.
Un grazie di cuore a questi ragazzi che con i fatti hanno dimostrato che il cameratismo unisce ed esalta più che mai il motto Fervent rotae, fervent animi!
Sempre Autieri!
Manuela Bergami



L’Accademia Militare di Modena saluta il 202° Corso “Onore”
Il 29 Luglio 2022 nel Cortile d’Onore dell’Accademia Militare, si è svolta la cerimonia di chiusura dell’Anno Accademico 2021/2022. A presiedere la cerimonia il Comandante dell’Accademia Militare, Generale di Divisione Davide Scalabrin che, dopo la premiazione degli Allievi distintisi negli studi e nelle discipline militari, ha tracciato un breve bilancio dell’anno appena concluso, ringraziando tutti coloro i quali hanno reso possibile il raggiungimento di risultati di eccellenza. Rivolgendosi poi agli Ufficiali Frequentatori e agli Allievi del 202° corso “Onore” e del 203° corso “Lealtà”, il Generale Scalabrin ha espresso loro tutta la propria soddisfazione per l’altissimo livello raggiunto, sottolineando ai frequentatori che “Nel futuro vi attendono nuove sfide impegnative. Affrontatele con la determinazione che quotidianamente avete dimostrato, fiduciosi e sicuri delle vostre capacità, nonché sempre fedeli al giuramento prestato dinanzi alla bandiera d’Istituto”. Con il proprio sentito “Buona fortuna Allievi Ufficiali del 202° corso Onore”, infine, il Comandante dell’Accademia Militare ha salutato ufficialmente i prossimi sottotenenti del Corso “Onore” che, dopo due anni di intenso impegno, si apprestano in gran parte a lasciare Modena per proseguire la formazione presso le sedi di Torino e Roma. Proseguiranno i loro studi a Modena i futuri Sottotenenti del Corpo degli Ingegneri, del Corpo Sanitario e, da quest’anno, anche gli Ufficiali dell’Arma dei Trasporti e dei Materiali. Quale atto conclusivo del biennio accademico, il Capo Scelto di reggimento, Simone Della Donna, ha consegnato al Comandante dell’Accademia Militare il gagliardetto del 202° corso “Onore”, che sarà conservato nella sala del museo storico dedicata alla custodia delle memorie dei corsi accademici. Con un brevissimo saluto agli Allievi Ufficiali del 202° corso “Onore”, il padrino del corso, Tenente Colonnello Gianfranco Paglia, Medaglia d’Oro al Valor Militare ha voluto sottolineare come la conclusione del biennio accademico segni, in modo marcato e netto, l’inizio di quel complesso percorso che ogni Ufficiale sarà chiamato a seguire per poter raggiungere, in maniera ottimale, gli obiettivi prefissati ed essere in grado di fronteggiare tutte le nuove sfide legate al contesto nazionale ed internazionale in cui la Forza Armata sarà chiamata ad operare. Tra le numerose autorità civili e militari presenti anche il Sindaco della città di Modena, Dottor Gian Carlo Muzzarelli, che ha rivolto un indirizzo di saluto al 202° Corso confermando l’affetto e la vicinanza dei cittadini modenesi all’Accademia Militare e all’Istituzione che essa rappresenta, a testimonianza del profondo legame che unisce l’Istituto, e intere generazioni di Ufficiali, alla cittadina emiliana. Accademia Militare di Modena si è svolto la premiazione degli Allievi Ufficiali 1° classificati delle varie discipline militari, Su richiesta del Presidente Nazionale Autieri d' ITALIA, il Presidente della Sezione di Modena ha avuto l'onore di premiare con una borsa di studio offerta dalla Presidenza Nazionale Autieri, l'Allievo Ufficiale primo cassificato Arma Trasporti e Materiali Andrea Sargentoni, il presidente della ezione di Modena ha consegnato durante la cerimonia il Diploma accompagnato dalla lettera del Presidente Nazionale Dott. Vincenzo De Luca.
Cav. Luciano Bianchini Presidente della Sezione Autieri di Modena.

Sezione di Bergamo
Domenica 10 luglio, a Calcinate, il locale Gruppo Alpini, ha festeggiato il 40° di fondazione, la giornata è iniziata, con l'ammassamento dei partecipanti, una lunga sfilata, che ha toccato tutti i Monumenti presenti nella piccola Cittadina, Carabinieri, Alpini, Bersaglieri, Granatieri di Sardegna, il Monumento ai Caduti di Calcinate e quello dell'A.V.I.S., terminata la sfilata, c'è stata la Santa Messa, al termine le allocuzioni, alla manifestazione, erano presenti 6 Sindaci dei paesi limitrofi, e 2 Fanfare Alpine, la Sezione Autieri di Bergamo, ha dato una mano nella riuscita della manifestazione, mettendo a disposizione, la jeep del Presidente Oldoni, per il trasporto delle persone non autosufficienti, il nostro Fotografo Martinelli, per documentare l'evento, alla suddetta manifestazione, erano presenti 3 labari Sezionali, Cavernago, Romano di Lombardia e Castelli Calepio, non era presente la Bandiera Sezionale di Bergamo, perché si è voluto dare importanza al Gruppo di Castelli Calepio, in quanto tale raduno, era concomitante, con quello del basso Sebino, ed, era importante far conoscere, che anche nel basso Sebino c'è un Gruppo Autieri, la manifestazione si è conclusa con il rancio di corpo, La Sezione Autieri di Bergamo, ringrazia tutti gli Autieri partecipanti, per aver dato visibilità alla nostra Sezione.
Pezzoli Cesare Leone




FESTA DI SAN CRISTOFORO PROTETTORE DEGLI AUTIERI
25 Giugno - Vigevano (Pv)
Si è svolta nel mese di Giugno nella Chiesa di San Pietro Martire, la tradizionale festa di San Cristoforo protettore degli autieri, organizzata dalla Sezione ANAI Vigevano, alla presenza delle Sezioni ANAI di Abbiategrasso, Bergamo e Novara, delle Autorità Civili, Militari, Associazioni Combattentistiche, d’Arma e di Volontariato della nostra città. Per tutto il giorno è stato possibile far benedire le proprie autovetture nel piazzale antistante la Chiesa. Alle 18:30 si è svolta la Santa Messa, durante la quale sono stati ricordati i fratelli Autieri e tutti i Caduti, al termine della quale si è proceduto con la lettura della preghiera dell’Autiere e con la benedizione dei mezzi delle Forza dell’Ordine e delle Associazioni di soccorso. Grazie alla collaborazione di tutti i partecipanti, anche quest'anno l'evento relativo alla festa del nostro Santo patrono, San Cristoforo si è concluso nel migliore dei modi ed è stata un’occasione per trasmettere alla città i valori e lo spirito degli autieri. I momenti più significativi dei festeggiamenti del 25 Giugno 2022.
Giorgio Franchina Presidente Sez. ANAI Vigevano
Delegato Regione Lombardia




Progetto di “Educazione Stradale” dal titolo "La Buona Strada della Sicurezza"
svolto dall’Associazione nell’Anno Scolastico 2021-2022
Il giorno 8 giugno 2022 si è conclusa l’attività di educazione stradale programmata presso le Sezioni ANAI di tutto il territorio nazionale per l’A.S. 2021/2022, durante il quale i nostri qualificati rappresentanti sono riusciti a svolgere, il progetto di educazione stradale dal titolo “La Buona Strada della Sicurezza”, inserito nella “Piattaforma Nazionale di Educazione Stradale” del Ministero dell’Istruzione, a favore di n. 100 classi e n. 1.829 alunni delle scuole primarie e dell’infanzia. Tale progetto, come noto, è stato ideato dal Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili ed è contemplato negli accordi contenuti nel “Protocollo d’Intesa” stipulato tra il Ministero stesso e l’Associazione Nazionale Autieri d’Italia, con cui si è in stretta collaborazione.
Questi importanti risultati, raggiunti nonostante le difficoltà sostenute per il contenimento della diffusione della pandemia, che in alcune città hanno impedito l’effettuazione dell’attività, ci sostengono nell’impegno e ci gratificano per i sacrifici effettuati dai nostri volontari dell’ANAI, nella nostra “missione educativa”, svolta con passione e dedizione. I frutti ottenuti sono stati suffragati da un crescente interesse per lo svolgimento dei temi trattati durante il progetto, aventi notevoli spunti interdisciplinari per i docenti. In talune città del territorio nazionale siamo stati gratificati dall’immediato rinnovo delle iscrizioni per l’A.S. 2022/2023, da parte di tutte le scuole primarie e dell’infanzia ove abbiamo operato proficuamente nel corrente anno scolastico e nei precedenti, acquisendo già agli atti l’adesione di n. 2.092 alunni iscritti.
Nell’A.S. 2021/2022 l’attività ha coinvolto: 49 classi e n. 930 alunni della Sezione di Milano; 26 classi e n. 426 alunni della Sezione di Roma; 10 classi e n. 206 alunni della Sezione di Treviso; 6 classi e n. 101 alunni della Sezione di Varese; 4 classi e n. 72 alunni della Sezione di Napoli; 3 classi e n. 54 alunni la Sezione di Modena, 1 classe da 25 alunni della Sezione di Bologna ed 1 classe da 16 alunni della Sezione di Novara.
Hanno dato particolare lustro alle cerimonie di consegna degli attestati di merito agli alunni ed agli insegnanti, svoltesi nelle Scuole di Milano e Provincia la presenza del Sindaco di Sesto San Giovanni (MI), dell’Assessore alla Sicurezza del Comune di Milano, degli Assessori e Presidenti delle Commissioni del Municipio 7 e 9 del Comune di Milano e dei Dirigenti delle Polizie Locali territoriali. Di seguito alcune immagini significative delle attività svolte a Milano, Monza e Provincia nell’ambito del progetto “La Buona Strada della Sicurezza” nell’A.S. 2021/2022, pronti ad iniziare per il decimo anno consecutivo questa meravigliosa esperienza con i bambini delle Scuole primarie e dell’infanzia, con la certezza che stiamo contribuendo alla formazione di una generazione di cittadini che abbiano un maggiore senso di responsabilità ed una conoscenza consapevole della sicurezza stradale, dell’ambiente in cui si vive e del rispetto di sé stessi e degli altri.
Brig.Gen.(ris) Francesco Lo Iacono – Coordinatore Nazionale Attività Educazione Stradale dell’ANAI

A.S. 2021-2022 - Insieme alla Scuola Primaria Istituto Presentazione di Sesto San Giovanni (MI)

A.S. 2021-2022 - Insieme alla Scuola Primaria Calasanzio di Milano
A.S. 2021-2022 - Insieme alla Scuola Primaria Giacomo Leopardi di Milano

A.S. 2021-2022 - Insieme alla Scuola Primaria Pareto di Milano

A.S. 2021-2022 - Insieme alla Scuola Primaria Magreglio di Milano

A.S. 2021-2022 - Insieme alla Scuola Primaria Cesare Battisti di Milano

A.S. 2021-2022 - Insieme alla Scuola Primaria e dell'Infanzia Maria Mater Mea di Milano

A.S. 2021-2022 - Insieme alle Scuole Primarie di Seregno (MB)

A.S. 2021-2022 - Insieme alle Scuole Primarie di Senago (MI)

Sezione di Modena
Oggi 20 Maggio 2022 si è svolta nella piazza d'armi la cerimonia del Mak Pi 100 Corso Onore e corso Lealtà. Erano presenti le più alte cariche del Comune di Modena, e il Gen. di Corpo d'armata e dell'Esercito Pietro Serino. Il comandante del'Accademia militare di Modena Generale di Brigata Davide Scalabrin. Erano presenti anche le Associazione d'Arma e l'Associazione Autieri di Modena con la bandiera della Associazione di Modena e Reggio Emilia, Numerosi partecipanti alla manifestazione hanno assistito alla cerimonia sulla tribuna d'onore insiema ai famigliari dei Cadetti. Dopo aver sfilato davanti alla tribuna i cadetti hanno dato un saggio delle discipline che hanno acquisito durante l'anno di formazione. Sono stati premiati alcuni allievi primi classificati nelle varie discipline, ealla fine si è svolta la parata con la sfilata di tutti i cadetti partecipanti alla cerimonia con la sfilata anche di unplotone a cavallo. Allego un breve filmato della cerimonia. Il Presidente degli Autieri di Modena Cav. Luciano Bianchini


Sezione di Modena
CELEBRAZIONE DEL 50° RADUNO INTERREGIONALEDELL'A.N.A.I DELLA SEZIONE DI TRIESTE DOMENICA 24 APRILE 2022 Anche quest'anno come tradizione ormai da anni celebreremo il Raduno Interregionale giunto al suo 50° anniversario nel ricordo dei nostri caduti Autieri della Grande Guerra 1915-1918. Ma anche quelli caduti in pace nei vari teatri del mondo dove sono impegnati per mantenere la pace, libertà e fratellanza fra popoli diversi. La cerimonia quest'anno sarà molto contenuta con deposizione di 2 corone d'alloro ai piedi dei Pili da parte degli Autieri e Soci con la presenza delle Autorità cittadine, speriamo anche nella presenza del nostro Sindaco o di un suo rappresentante. La cerimonia avrà inizio alle ore 10.30 , seguirà la Santa Messa alle ore 11.00 nella Chiesa di Sant' Antonio Vecchio in Piazza Hortis celebrata da Don Paolo Rakic nostro Socio onorario. La Chiesa dista circa 300 metri da Piazza dell'Unità. Si pregano i Presidenti di portare la Bandiera con un proprio Alfiere in modo da degnamente rappresentare i nostri colori. La Sezione di Modena ha partecipato alla manifestazione con la Bandiera sostenuta dal Vice Presidente Cav. Oreste Melchiorri e con il Labaro sostenuto dal Vice Presidente Aut. Giuseppe Leparulo accompagnato dal Presidente della Sezione Cav, Luciano Bianchini. Alcune foto ricordo dell'evento.
  

Sezione di Modena
 ASSOCIAZIONE NAZIONALE AUTIERI D’ITALIA
Raduno del Centenario 1921 – 2021
Milano, 29-30-31 Ottobre 2021
L’Associazione Nazionale Autieri d’Italia nasceva a Milano nel 1921 come Associazione Nazionale Automobilisti in Congedo (A.N.A.C.), per iniziativa e merito di Autieri reduci della Prima Guerra Mondiale che vollero dare continuità allo spirito di corpo che li aveva uniti e sostenuti durante il periodo bellico. Il 29-30-31 Ottobre 2021 Milano è stata sede del Raduno del Centenario, il Trentesimo, per ribadire il grande patrimonio morale e culturale dell’Associazione Nazionale Autieri d’Italia. Importante e numerosa è stata la partecipazione all’evento, culminato nella giornata conclusiva con gli autorevoli interventi del Presidente Nazionale A.N.A.I., Tenente Generale Vincenzo De Luca, del Comandante dei Trasporti e Materiali dell’Esercito e Capo dell’Arma TRAMAT, Maggiore Generale Sergio Santamaria, e del Vice Comandante del Comando Militare della Capitale, in rappresentanza del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito Italiano, Tenente Generale Gerardo Restaino.
La manifestazione è stata patrocinata dal Comune di Milano, Città Metropolitana e Automobile Club di Milano e a cui ha contribuito la Regione Lombardia. La tre giorni di raduno ha visto l’esposizione nel Piazzale del suggestivo Castello Sforzesco dei mezzi motorizzati che hanno fatto la storia dell’Arma TRAMAT, provenienti dalla Collezione Mezzi Storici Marazzato e dal Museo Storico della Motorizzazione Militare. Singolari e caratteristiche erano le divise d’epoca degli Autieri che hanno “accompagnato” i mezzi militari. E nella magnifica cornice di Piazza Duomo, sulle note della “Parata degli Eroi” che riecheggiavano sul sagrato, hanno sfilato gli Ufficiali TRAMAT, i Reparti di Brigata e del Reggimento Logistico “Taurinense”, i Gonfaloni delle Sezioni A.N.A.I. provenienti da ogni parte d’Italia capeggiati dal Presidente Nazionale Tenente Generale Vincenzo De Luca. E così, tra la curiosità e gli applausi, tra i sorrisi e i saluti dei Milanesi accorsi numerosi che hanno accolto con grande entusiasmo ed affetto i partecipanti al Raduno del Centenario, ci si è dati appuntamento, tutti, al prossimo Raduno Nazionale, per ricordare il memorabile passato e per raccontare e raccontarsi con sempre più rinnovato entusiasmo e con lo Spirito di Corpo che da sempre contraddistingue gli Autieri quelle nuove pagine che saranno scritte, di quel romanzo affascinante che ha per protagonista la lunga e gloriosa storia degli Autieri d’Italia, la lunga e gloriosa storia dell’Associazione Nazionale Autieri d’Italia, nella vita militare e nella vita civile. Modena, lì 4 Novembre 2021 - FERVENT ROTAE FERVENT ANIMI
Tenente Autiere Gardinali Dottore Christian
 

lettera e video del Ten.Gen. Restaino in occasione del 105° anniversario dela Battaglia degli Altipiani



Arma Trasporti e Materiali 102 anni insieme


      



"la Sezione ANAI di Roma  ha il piacere di  pubblicare il seguente storico filmato girato dall'Istituto LUCE negli anni  cinquanta presso l' allora Scuole della Motorizzazione."

TeF Channell Magazine Video SPECIALE 4 NOVEMBRE 2013

MUSEO DELLA MOTORIZZAZIONE

per una corretta visualizzazione usa






 

Torna ai contenuti | Torna al menu